Home Attualità A Pozzilli inaugurato edificio scolastico a prova di terremoto
Attualità - Evidenza - Pozzilli - Provincia di Isernia - QD - 12 Settembre 2016

A Pozzilli inaugurato edificio scolastico a prova di terremoto

scuola-pozzilli2Scuole chiuse in diversi comuni molisani, ma non a Pozzilli. I problemi dell’anno scorso sono stati risolti (con la scuola inagibile, i ragazzi hanno potuto studiare solo grazie all’ospitalità del Neuromed) e da oggi il terremoto fa un po’ meno paura. In paese è stato infatti inaugurato edificio sicuro sotto ogni punto di vista. Ospiterà i ragazzi della scuola media Francesco Jovine. Una conquista importante che restituisce serenità agli studenti, ai loro genitori e naturalmente all’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Stefania Passarelli. Arriverà all’apertura del nuovo edificio scolastico non è stato tuttavia facile. Gli ostacoli di natura economica hanno creato serie difficoltà. C’erano i fondi della Regione, si parla di circa 600mila euro (fondi Cipe) ma non sono bastati. Ma il primo cittadino ha chiesto e ottenuto da Herambiente la somma di 180mila euro, inizialmente destinata alla realizzazione di un parco giochi in paese. “La costruzione più importante nella quale possiamo impegnarci è quella del futuro – ha detto Stefania Passarelli -. Pozzilli ha visto la luce di una nuova scuola, che rappresenta un’opportunità di crescita e formazione per le nuove generazioni, ma anche di rilancio e di prospettiva per tutta la comunità, di cui proprio i ragazzi sono la parte migliore”.
Herambiente, società del Gruppo Hera leader in Italia nel trattamento e recupero di rifiuti, proprietaria dell’impianto di termovalorizzazione a Pozzilli, è stata ben lieta di esaudire la richiesta del primo cittadino. Alla cerimonia inaugurale era presente il direttore, mercato Andrea Ramonda. Mentre il presidente di Herambiente, in una nota, ha affermato: “Il contributo che abbiamo dato alla realizzazione del nuovo edificio è un segno tangibile del nostro essere vicini al territorio e alle sue esigenze – ha detto Filippo Brandolini -. È quanto facciamo ogni giorno anche investendo nei nostri impianti sulle migliori tecnologie, in soluzioni all’avanguardia per essere sempre più efficienti. E invitiamo i cittadini a verificarlo di persona: infatti a garanzia della massima trasparenza e attenzione alla salvaguardia dell’ambiente e delle persone tutti i nostri impianti, tra cui anche quello di Pozzilli, sono aperti al pubblico e visitabili. Inoltre i dati sulle emissioni in atmosfera degli impianti sono disponibili e costantemente aggiornati sul sito www.herambiente.it”. Sul fronte scuole Pozzilli è dunque in controtendenza, ma in tante altre realtà molisane la situazione resta critica. L’obiettivo della Regione a questo punto è quello di cercare di abbattere i problemi burocratici e di spendere al più presto le pur esigue risorse disponibili, l’impegno del presidente del consiglio regionale Vincenzo Cotugno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

La Movida agita la politica isernina: dura replica di Rita Paola Formichelli a Domenico Chiacchiari

Movida tormentata a Isernia. Imediata e durissima la replica al sindaco d’Apollonio …