giovannixxiii-iserniaDietrofront del sindaco di Isernia Giacomo d’Apollonio sulla riapertura delle scuole in città. Ieri sera ha infatti firmato un’ordinanza con la quale posticipa l’inizio delle lezioni di una settimana, a partire cioè da lunedì 19 settembre. Il provvedimento riguarda gli alunni delle scuole medie Andrea d’Isernia e Giovanni XXIII, oltre a quelli della primaria San Pietro Celestino ospitati nell’edificio di Piazza Volta. Per gli alunni della scuola dell’infanzia, invece, la campanella suonerà giovedì 15 settembre. Sono infatti in corso le ultime operazioni di completamento dei lavori di adeguamento e di trasloco nello stabile individuato nell’area Pip di Miranda, mentre a breve dovrebbero arrivare i nullaosta necessari. La decisione di posticipare la riapertura delle scuole di una settimana è maturata anche in seguito alle ultime riunioni con i genitori e a un confronto con i tecnici di Palazzo San Francesco. Il primo cittadino ha dunque ritenuto opportuno effettuare nuovi e più approfonditi sopralluoghi nei tre edifici di competenza del Comune. Già da domani un gruppo di professionisti volontari messi a disposizione degli ordini professionali darà il via alle verifiche. Problemi analoghi anche in altri centri della provincia di Isernia. Dopo Cerro al Volturno, anche a Montaquila il sindaco Franco Rossi ha chiuso posto i sigilli alla scuola d’infanzia a causa di crepe nelle mura. Stesso provvedimento è scattato a Capracotta, per ordine del primo cittadino, Candido Paglione. L’avvio delle lezioni slitterà di alcuni giorni proprio per controllare lo stato dell’edificio scolastico del paese.

Potrebbe interessanti anche:

San Casto primo evangelizzatore della diocesi di Trivento, oggi 4 luglio le celebrazioni

San Casto primo evangelizzatore della diocesi di Trivento, oggi 4 luglio le celebrazioni. …