Foto incontro a PescaraL’ultimo tratto della Fondovalle Sangro si farà entro dicembre 2016. È quanto emerso nel corso della conferenza stampa in programma nei giorni scorsi a Pescara. All’incontro erano presenti il Presidente della Regione Abruzzo Luciano D’Alfonso, il presidente della Provincia di Isernia Lorenzo Coia insieme al consigliere provinciale Mike Matticoli e al capo settore viabilità e trasporti Lorenzo Di Iacovo, il presidente della Provincia di Chieti, il Provveditore alle Opere pubbliche per Abruzzo, Lazio e Molise, Roberto Linetti, i dirigenti dell’Anas, i sindaci dei Comuni dell’area interessata e altri amministratori locali. “Si tratta delle congiuntura più stretta di circa 6 chilometri fra Tirreno e Adriatico, di una infrastruttura attesa per 40 anni. Per il completamento del percorso c’è un finanziamento di 190 milioni di euro. La Regione Abruzzo ha messo in campo tutta una serie di iniziative, incontri, riunioni e gruppi di lavoro volti all’accelerazione delle procedure realizzative dell’intervento che hanno portato come primo risultato all’approvazione del progetto definitivo in data 2.9.2015, presso il M.I.T. – Provveditorato Interregionale alle OO.PP. di Lazio, Abruzzo e Sardegna, con il parere unanime di tutti i soggetti coinvolti a vario titolo nella realizzazione dell’opera. In data 23.9.2015 la Regione Abruzzo, nella persona del Presidente D’Alfonso, ha sottoscritto un Protocollo d’intesa con Gianni Vittorio Armani, Presidente di ANAS S.p.A, nel quale si è conferito alla realizzazione di quest’opera priorità assoluta. A causa di variazioni alle modalità esecutive delle opere, introdotte a seguito dei compiuti approfondimenti geotecnici e geologici nelle porzioni di territorio interessate, il costo dell’opera è salito a 190 milioni di euro. La Regione Abruzzo, al fine di consentire l’immediata realizzazione dell’opera, ha ritenuto indispensabile destinare, all’interno delle risorse Masteplan Abruzzo- Patto per il Sud, l’importo di 78 milioni di euro, complementare a quello esistente pari a 112,433 milioni, per un totale di 190,433 milioni di euro. A seguito di queste variazioni apportate al progetto è stato pertanto opportuno convocare nuovamente la Conferenza di Servizi che si è tenuta il 25 luglio 2016 per l’approvazione del progetto definitivo di variante al progetto autorizzato. Il 24 agosto 2016 è giunto il parere favorevole del Comune di Quadri che ha consentito di chiudere l’istruttoria e di avviare la fase realizzativa dell’opera. Il 31 agosto 2016 il Provveditore Interregionale alle OO.PP. di Lazio, Abruzzo e Sardegna ha adottato la determinazione di chiusura del procedimento di Conferenza di servizi e ha approvato il progetto di variante al progetto autorizzato. Per quanto riguarda i tempi per l’opera il presidente D’Alfonso ha assicurato che la gara d’appalto partirà entro la fine dell’anno. Il completamento dell’infrastruttura richiede la realizzazione di un tratto intermedio di poco più di 5 chilometri che va a sostituire gli attuali 6 chilometri da un andamento altimetrico eccessivamente penalizzante.

Potrebbe interessanti anche:

La Molisana acquista anche i locali tecnici dell’ex Zuccherificio

Era rimasto invenduto solo il lotto numero 3 dei 4 dell’ex Zuccherificio e oggi Past…