8.2 C
Campobasso
lunedì, Aprile 22, 2024

Salta l’accordo tra il ministero dei Beni culturali e la Provincia di Campobasso, chiusa la biblioteca Albino

AttualitàSalta l'accordo tra il ministero dei Beni culturali e la Provincia di Campobasso, chiusa la biblioteca Albino

biblioteca albino cbCiò che più di qualcuno temeva è accaduto. Dal primo settembre la biblioteca provinciale Albino di Campobasso è chiusa. L’unica persona rimasta in servizio è il direttore Vincenzo Lombardi (almeno fino al primo ottobre), mentre il personale è tornato nuovamente a disposizione dei ministeri dei Beni culturali e della Giustizia. Oggi uno dei luoghi simbolo della cultura del capoluogo di regione è praticamente deserto. Nei corridoi regna un silenzio irreale. E se si vede qualcuno in giro è solo perché sta riconsegnando il materiale ricevuto in prestito. L’intesa raggiunta con il sottosegretario ai Beni culturali, Antimo Cesaro, lasciava presagire ben altro finale, ossia il passaggio delle competenze dalla Provincia allo Stato. Era tutto pronto per la firma dell’accordo, prevista per lo scorso 3 agosto, ma poi è saltato tutto, perché – ha spiegato l’ormai ex presidente dell’Amministrazione provinciale di Campobasso, Rosario De Matteis – il documento proposto non era chiaro nei passaggi più importanti, ossia il pagamento degli stipendi al personale e delle varie spese di gestione che, almeno per un periodo, sarebbero state a carico dell’ente di Palazzo Magno. Non essendoci la copertura finanziaria – ha concluso De Matteis – non ho potuto dare il via libera all’intesa e di questo sono rammaricato, visto che ci tenevo a firmare l’accordo con il ministero. Il futuro della biblioteca Albino non è tuttavia segnato. Negli ultimi giorni sono stati infatti riallacciati i contatti con il ministero dei Beni culturali. Spetterà al neo presidente Antonio Battista superare i comunque non trascurabili ostacoli di natura economica e ufficializzare un’intesa che forse un po’ troppo frettolosamente era stata data per fatta.

Ultime Notizie