L’incidente è avvenuto nel pomeriggio lungo la strada principale di Rio Vivo. Maurizio Lombardi, 28 anni di Termoli, si trovava in sela a uno scooter quando, per cause da accertare, ha perso il controllo e si è schiantato contro un lampione. Per la violenza dell’impatto è stato scaraventato a terra facendo un volo di oltre cinquanta metri. Le sue condizioni sono peggiorate in ospedale dove il giovane è morto poco dopo nonostante i disperati tentativi dei medici che hanno cercato di salvarlo. Nella caduta ha riportato un trauma toracico dal quale non si è più ripreso. Lo scooter distrutto nello schianto contro il palo dell’illuminazione da cui si è staccata anche la copertura del lampione. A terra il casco e i detriti che hanno invaso tutta la carreggiata. Sul posto un’ambulanza del 118 e della Misericordia di Termoli e la Polizia municipale che ha effettuato i rilievi. La notizia della morte di Maurizio Lombardi si è diffusa in un soffio in città dove era molto conosciuto e aveva tanti amici, gli stessi con i quali aveva programmato in festeggiamenti per le giornate di San Basso. Lavorava per un negozio di ottica. Il giovane termolese lascia i genitori e una sorella. Il corpo è stato trasferito all’obitorio dell’ospedale San Timoteo.

Potrebbe interessanti anche:

Truffe anziani, a Campobasso 87enne presa ancora di mira dopo tre anni

Anziani presi di mira dai truffatori a Campobasso, dove sono sempre più frequenti i raggir…