IMG_6513La macchina è irriconoscibile. Un mucchio di lamiere accortacciate, stritolate in un attimo da un violentissimo scontro con un albero. Nell’abitacolo un ragazzo di 26 anni di Larino. Quando i soccorsi sono arrivati respirava ancora, ma dopo poco il suo cuore ha ceduto. Troppo gravi i traumi riportati. E’ morto così Luca C. sulla strada che collega la Bifernina al paese frentano dove stava rientrando. La zona è quella di contrada Bosco e il tratto di provinciale un rettilineo. Ha perso improvvisamente il controllo della sua Lancia Lybra, è finito fuori strada e poi contro un albero. L’impatto, tremendo, ha ridotto l’auto a un groviglio di lamiere. Il corpo del giovane è rimasto incastrato. C’è voluto l’intervento dei vigili del fuoco per liberarlo dall’abitacolo. Sul posto il 118 e i carabinieri di Larino a cui spetta il compito di ricostruire la dinamica. Qualcosa potrebbe aver distratto Luca, oppure un malore. E’ probabile che la Procura decida per l’autopsia. Luca aveva da poco preso in gestione un bar nel centro storico. Lascia due fratelli più piccoli, la mamma e il papà che fa il carrozziere. Larino paga ancora una volta un tributo altissimo. Tanti, troppi negli ultimi anni gli incidenti stradali in cui giovani ragazzi ci hanno rimesso la vita. La comunità dunque nuovamente colpita al cuore, a pochi giorni dal suicidio del 19enne Nicola Miozza.

Potrebbe interessanti anche:

Bojano – Movida, pugno di ferro dei carabinieri: scattano le denunce

Carabinieri in azione per garantire il rispetto delle regole, nel fine settimana. Gli uomi…