imageRestituire pulizia e decoro alla città di Isernia. È uno degli obiettivi primari della nuova amministrazione comunale. Dopo il via alle pulizie straordinarie che stanno interessando le strade e la villa comunale, è stato approntato anche il calendario per la derattizzazione. Nel frattempo si lavora per far compiere il definitivo salto di qualità al servizio della raccolta differenziata. A breve il porta a porta diventerà realtà anche nelle borgate, ha annunciato l’assessore all’ambiente Chiacchiari. Si comincia con l’indifferenziata, per poi passare al porta a porta vero e proprio. A breve sarà lanciata una campagna informativa e consegnati i secchi per la raccolta. Nel frattempo saranno pulite le aree ecologiche, trasformate in vere e proprie discariche. Attualmente la raccolta differenziata in città ha raggiunta quota 58%. Con il via del porta a porta nelle borgate si punta a raggiungere l’obiettivo minimo del 65%. Ma al tempo stesso si vuol dire basta all’abbandono incontrollato dei rifiuti. Nelle aree ecologiche troppo spesso si trovano anche amianto, pneumatici e quant’altro. È ora di dire basta al buonismo e di aumentare i controlli, anche attraverso la videosorveglianza, ha sottolineato il sindaco D’Apollonio.

Potrebbe interessanti anche:

Sanità, sulle partite iva scede in campo la Fials: “Intervenga il Parlamento”, chiede il sindacato

Il tema delle assunzioni rappresenta la questione centrale del sistema sanitario regionale…