melogliHa accettato con serenità il verdetto delle urne. Quando Gabriele Melogli ha capito che stavolta non ce l’avrebbe fatta a diventare sindaco di Isernia, ha deciso comunque di raggiungere la sede elettorale di corso Garibaldi, per ringraziare tutti i suoi sostenitori, ma anche per fare gli auguri di buon lavoro al suo avversario: «Gli auguro di fare il bene della città, di realizzare ciò che ha promesso durante la campagna elettorale. E che sia affiancato da una squadra composta da persone nuove. Da parte mia sono soddisfatto per il risultato: nonostante abbia deciso solo all’ultimo momento di candidarmi, sollecitato da più parti, ho raggiunto il ballottaggio. È inoltre importante aver riconsegnato la città al centrodestra». Durante la diretta elettorale di Telemolise, Melogli ha parlato anche del suo futuro, annunciando un po’ a sorpresa le sue dimissioni da consigliere comunale: «Che opposizione sarà? Sicuramente costruttiva, ma non sarà io a farla. Sin dall’inizio ho detto che non avrei fatto il consigliere comunale. Ma non per ripicca. Mi sono presentato con un programma per fare il sindaco, non per altro. Continuare a fare politica? Non ho mai fatto politica, ma solo il sindaco: chi fa politica deve saper dire sì, chi amministra può anche dire no. In ogni caso – ha concluso – non ho intenzione di ricandidarmi a sindaco».

Potrebbe interessanti anche:

San Casto primo evangelizzatore della diocesi di Trivento, oggi 4 luglio le celebrazioni

San Casto primo evangelizzatore della diocesi di Trivento, oggi 4 luglio le celebrazioni. …