izzo cattedraleTiene ancora banco la manifestazione in difesa della sanità pubblica, ma stavolta a far discutere sono i suoi riflessi sulla campagna elettorale di Isernia. Per Emilio Izzo la competizione è falsata, perché – ha detto – gli è stato impedito di parlare, a differenza di un suo concorrente, al quale invece l’organizzazione ha concesso la parola. Il candidato sindaco della lista Isernia Domani non l’ha presa affatto bene, tant’è che ha deciso di disertare anche il dibattito televisivo in programma su Telemolise, al quale era stato regolarmente invitato: “I gravi fatti che hanno caratterizzato la negazione alla parola del sottoscritto durante il comizio indetto per la protesta sulla sanità pubblica, dimostrano chiaramente come gruppi di potere che hanno permesso l’elezione di Frattura a presidente della regione, hanno nel loro DNA l’arroganza e la prepotenza, la stessa che permette loro, incontrastati, di decidere di far parlare dal palco un candidato sindaco, loro pupillo, e di ostacolare con ogni mezzo, altro candidato quale il sottoscritto, benché fondatore del Forum e componente eletto nel direttivo del medesimo, al fine di procurargli un danno elettorale e di non far conoscere alle tante persone, “utilizzate” per loro biechi scopi, le sacrosante verità che Emilio Izzo avrebbe detto alla piazza e che diversamente sono state sottaciute”. Durante la conferenza stampa convocata davanti alla cattedrale, Izzo ha riferito anche dell’incontro con il prefetto Guida sulla mancata concessione dell’aula consiliare da parte del commissario Saladino: in pratica ci sarebbe stato solo un fraintendimento, mentre per quanto riguarda la manifestazione di Campobasso, il candidato sindaco di Isernia ha annunciato degli approfondimenti per capire se via siano gli estremi per la violazione della par condicio, non escludendo “prossime azioni che saranno prodotte alle procure competenti sul caso della violazione delle pari condizioni in campagna elettorale perpetrate ai danni del sottoscritto durante il comizio sulla sanità pubblica svoltosi a Campobasso mercoledì scorso”.

Potrebbe interessanti anche:

San Casto primo evangelizzatore della diocesi di Trivento, oggi 4 luglio le celebrazioni

San Casto primo evangelizzatore della diocesi di Trivento, oggi 4 luglio le celebrazioni. …