inauguraz impianto differenziata pozzilliSeppur in ritardo e nonostante qualche lacuna, la raccolta differenziata comincia a guadagnare terreno anche in Molise. A casa quasi tutti si impegnano a separare i rifiuti, sperando sotto sotto che non sia fatica sprecata. In realtà nella maggior parte dei comuni della provincia di Isernia e in alcuni della provincia di Campobasso si può stare tranquilli: finiscono nel centro di recupero di rifuti non pericolosi di Pozzilli, gestito dalla Smaltimenti Sud. Qui da poco è stato inaugurato un nuovo impianto di valorizzazione della raccolta differenziata (foto Pino Manocchio). Ha una superficie complessiva di 20.100 metri quadrati. Vengono selezionati i rifiuti costittui da imballaggi in materiali misti e monomateriale provenienti dalla raccolta differenziata, per produrre rifiuti omogenei e materei prime destinate ai consorzi di filiera per il loro corretto riciclo anche attraverso l’utilizzo di un selettore ottico. Il rendimento di separazione di tale strumento è compreso tra il 95% e il 98%, mentre con la cernita manuale si sale a quota 99%. Un impianto tecnologicamnete avanzato, dunque, che permette il rilevamento di oggetti secondo la natura del materiale attraverso un programma di gestione informatica che seleziona separatamente o simultaneamente diversi materiali. Il riconoscimento degli oggetti avviene in tempi rapidissimi (millesimi di secondo) attraverso una scansione all’infrarosso che è confrontata con un ampio database di spettri. Successivamente, attraverso l’ausilio di aria compressa, viene «sparata» aria sull’oggetto, che, in funzione della matric, sarà diviso dal resto del gruppo. All’inaugurazione sono intervenuti anche i vertici della Regione. Tutti hanno espresso apprezzamento per un impianto decisamente all’avanguardia e che per certi versi anticipa i tempi.

Potrebbe interessanti anche:

Incidente in autostrada, ferito un 37enne

Nella notte un’auto è uscita fuori strada sull’A14 (km 505 verso sud) tamponan…