Home Attualità Cyberbullismo. I ragazzi dell’Andrea d’Isernia incontrano Roberto Bratti, autore di “Bulli con un click”

Cyberbullismo. I ragazzi dell’Andrea d’Isernia incontrano Roberto Bratti, autore di “Bulli con un click”

cyberbullismoI ragazzi della scuola secondaria di primo grado “Andrea d’Isernia” hanno incontrato nei giorni scorsi, nella Sala Teatro del Convento dei Padri Cappuccini del capoluogo pentro, il giornalista e scrittore Roberto Bratti, vincitore del premio Bancarellino e autore del libro “Bulli con un click”, un testo che affronta il preoccupante tema del cyberbullismo.
La lettura del libro di Bratti ha dato agli alunni il necessario stimolo a sviluppare un percorso formativo, che li ha visti autori di poesie, canti e prodotti digitali, realizzati con l’uso di software ed applicazioni per smartphone.
Parlare di bullismo non è mai abbastanza!”, ha detto Mariella Di Sanza, dirigente scolastico dell’Istituto. “È un fenomeno – ha spiegato – sintomo di un malessere sociale largamente diffuso che mina alla radice la società civile, perché coinvolge bambini e ragazzi e lascia loro ferite devastanti. Per questo, la scuola secondaria di I grado “Andrea d’Isernia” non abbassa mai la guardia e, con la preziosa collaborazione dell’agenzia libraria Cosmo Iannone, nonché della Polizia Postale, ha  progettato un compito di realtà sul tema del bullismo, che ha visto coinvolti tutti gli alunni delle classi prime”.
La dott.ssa Di Sanza ha puntualizzato la valenza educativa e formativa del progetto, il quale ha offerto ai ragazzi la possibilità di esprimere visibilmente il traguardo raggiunto sul piano delle competenze sociali e civiche e li ha resi protagonisti fattivi del loro processo di crescita, nell’ottica dell’imparare ad imparare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Recupero reti e funi dismesse, attivato il servizio al porto di Termoli

TERMOLI. Un’area al porto di Termoli per recuperare reti e funi dismesse. Un modo concreto…