Home Attualità Ivan Cotroneo a Campobasso per la presentazione di “Un bacio”

Ivan Cotroneo a Campobasso per la presentazione di “Un bacio”

foto patty cotroneoAmore, odio e violenza si intrecciano. La trama è di grande attualità e snocciola temi di particolare rilevanza sociale come l’omofobia e il bullismo.
Tutto questo è “Un bacio”, il film uscito nelle sale il 31 marzo, diretto dallo scrittore e sceneggiatore Ivan Cotroneo, alla sua terza esperienza da regista.
Gli adolescenti sono i protagonisti. Tre sedicenni che sono anche tre attori alla loro prima esperienza: il gay apertamente dichiarato, lo scemo del gruppo e la ragazza considerata facile… È la storia di tre giovani che ogni giorno lottano per essere se stessi contro tutte le forme di discriminazione che sono costretti a subire a scuola.
Un film che racconta le difficoltà che si vivono in un periodo complicato come lo è quello dell’adolescenza. Un film fatto pensando ai ragazzi ed è proprio a loro che vuole lanciare un forte messaggio.
“Non abbiate paura, non state soli e condividete – ha detto Ivan Cotroneo – non fatevi dire dalle altre persone chi dovete essere, come dovete comportarvi e quale deve essere il vostro sogno nella vita. Noi viviamo in una società – ha continuato il regista – che impone dei modelli, il valore dei soldi contro il valore della felicità, il valore della furbizia contro il valore dell’intelligenza, l’importanza di un aspetto fisico di un certo tipo che rientri nella cosiddetta norma. Allora il messaggio che vuole lanciare il film – ha concluso Cotroneo – è che proprio nelle cose in cui siamo differenti dalla norma sta la nostra originalità e la nostra forza, non bisogna puntare verso l’omologazione, ma verso la valorizzazione delle differenze”.
Una sala gremita al cinema Maestoso di Campobasso per la proiezione di “Un bacio”, che è stata preceduta dalla presentazione dell’omonimo libro, sempre a firma di Cotroneo, a cui il lavoro cinematografico si ispira.
L’evento ha aperto ufficialmente la quindicesima edizione di “Ti racconto un libro”, promossa dall’Unione Lettori Italiani, sotto la direzione artistica di Brunella Santoli.

patrizia testa

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Un milione e mezzo di euro per le scuole molisane per attivare i laboratori didattici

  Non conosce sosta l’attività della Regione Molise nel campo dell’Istruzione: dopo d…