34.3 C
Campobasso
mercoledì, Luglio 17, 2024

Galleria Belmonte ancora chiusa, torna Striscia la Notizia. E don Martino sbotta: Regione poco seria, meglio andarsene

AttualitàGalleria Belmonte ancora chiusa, torna Striscia la Notizia. E don Martino sbotta: Regione poco seria, meglio andarsene

belmonte strisciaDon Francesco Martino l’ha definita una barzelletta, ma purtroppo la vicenda della galleria di Belmonte del Sannio sta provocando solo amarezza, rabbia e figuracce. Anche e soprattutto a livello nazionale. Dopo l’ultimo sfogo del sacerdote, ripreso dalle principali agenzie di stampa, sembra che «Striscia la notizia» abbia deciso di tornare al più presto in Molise per capire perché i lavori ancora non cominciano, perché è ancora tutto incredibilmente fermo. L’assessore regionale alla Viabilità Nagni garantì a Eugenio il Genio che entro un mese avrebbe risolto il problema. Di mesi ne sono passati quattro, ma la galleria di Fonte Vallone resta ancora chiusa e i collegamenti nell’area più impervia tra Abruzzo e Molise restano fortemente pregiudicati, rendendo difficile anche la fruizione dell’unico ospedale della zona, quello di Agnone. Per non parlare dell’incubo incidenti sulla strada alternativa – una mulattiera – come raccontano recenti episodi di cronaca, ha ricordato don Martino. Ecco perché – stando alle indiscrezioni raccolte – gli inviati del tg satirico hanno deciso di tornare. Ma cos’è successo? Dopo promesse, rinvii e continui solleciti, il sospirato finanziamento è stato concesso. La Provincia di Isernia ha fatto la sua parte, affidando i lavori a un’impresa di Trivento. Ma ora è tutto di nuovo bloccato, a causa della solita molisanata: l’ente di via Berta non può inserire i 200mila euro stanziati nell’apposito capitolo di bilancio perché, tanto per cambiare, è in attesa di una delibera da parte della Regione. Stavolta, però, l’ennesimo ritardo potrebbe costare molto caro: se entro la fine di giugno la Provincia non dovesse assumere il cosiddetto «obbligo giuridicamente vincolante» con la ditta incaricata, il finanziamento sarà revocato. Per questo don Francesco, di fronte a l’ennesima sceneggiata, ha parlato di «amarezza e profonda delusione degli abitanti altomolisani verso una Regione e una Provincia che – ha sottolineato – sarebbe meglio abbandonare il prima possibile per mancanza di serietà e di decenza in tutti gli attori istituzionali coinvolti”.

Ultime Notizie