Home Attualità Garanzia giovani, record negativo per il Molise: nessuna risposta agli iscritti
Attualità - Evidenza - Lavoro - QD - 30 Marzo 2016

Garanzia giovani, record negativo per il Molise: nessuna risposta agli iscritti

Garanzia Giovani1Di «Garanzia Giovani» si sente parlare ormai da un paio d’anni: è un progetto nato in Europa per offrire opportunità di lavoro mettendo a disposizione dei fondi a tutti i paesi dell’Unione con disoccupazione superiore al 25%. In Italia sono oltre un milione i ragazzi fra i 15 e i 29 anni che si sono iscritti al programma, circa la metà degli inoccupati nazionali. Anche il Molise si è adeguato al piano e, con i suoi 15.000 giovani in cerca di lavoro, ha ricevuto circa sette milioni e mezzo di euro da impiegare in politiche di orientamento, il tutto con un unico obiettivo: trovare un’occupazione a chi non ce l’ha. I dati raccolti fino ad oggi, però, non sono per niente incoraggianti: dal 2014 (anno di avvio del progetto) solo 3 persone su 100 hanno trovato un lavoro e il Molise si trova di nuovo ad affrontare un record negativo. Insieme a Lombardia, Campania e Calabria, infatti, non solo non è riuscita ad offrire concrete opportunità di impiego agli iscritti ma un giovane su tre non ha ricevuto neanche una risposta. Dati preoccupanti di cui ci si è occupati anche a livello nazionale come dimostrato da un’inchiesta condotta dal quotidiano La Stampa. Ma c’è anche un altro aspetto da valutare e che riguarda l’effettiva utilità del progetto; i fondi messi a disposizione, infatti, nella maggior parte dei casi servono a finanziare tirocini formativi e non a stipulare contratti di lavoro. I beneficiari (per così dire) del piano lavorano anche 40 ore a settimana, sono sottopagati e non seguono nessuna attività formativa: apparentemente risultano essere dei tirocinanti ma, di fatto, svolgono vere e proprie mansioni di lavoro; finiti i soldi dell’Europa, tutti a casa e solo in pochi, anzi pochissimi, conservano il posto. In definitiva: quello che in origine era un progetto immaginato per aiutare i ragazzi si sta trasformando – neanche troppo lentamente – in una lecita azione di sfruttamento a danno dei più giovani. L’ultimo avviso sul sito «Garanzia Giovani Molise» risale al 14 marzo e parla di finanziamenti agevolati per realizzare progetti imprenditoriali innovativi. In poche parole ai giovani molisani viene chiesto di essere originali, di produrre idee brillanti, di lavorare con pochi spiccioli e tanto entusiasmo sperando di capitare fra i 3 fortunati su 100 che firmeranno un contratto di lavoro.

silvia valente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Covid, i guariti superano i nuovi positivi. I contagi sono 60 su 655 tamponi. Ancora vittime

Per la prima volta, dall’inizio della pandemia, il numero dei guariti supera quello dei nu…