polizia municipale venafroUn’edizione più sentita del solito. Quest’anno, infatti, alla festa regionale – alla sua 19esizma edizione – è stato affiancato il giubileo della Polizia municipale, celebrato nella cattedrale di Venafro dal vescovo, monsignor Camillo Cibotti. Prima dell’appuntamento religioso, agenti, autorità e cittadini si sono incontrati al castello di Pandone per un confronto. Un’occasione per conoscere anche i dati del “Primo Rapporto del Forum Italiano per la Sicurezza Urbana sulla criminalità in Italia”. In Molise la situazione è sotto controllo, ma non mancano alcuni campanelli d’allarme: si è registrato un incremento di furti d’auto in provincia di Campobasso, mentre in quella di Isernia sono aumentati i furti negli appartamenti, ha detto Gian Guido Nobili, coordinatore del Forum per la sicurezza urbana. Per dare più forza alla polizia locale, per dotarla degli strumenti necessari per prevenire gli episodi di criminalità, la Regione sta lavorando a una legge di riordino, ha ricordato il presidente del consiglio, Vincenzo Cotugno. Un impegno, questo, accolto positivamente dall’Amopol, l’Associazione Molisana Polizia Locale: l’obiettivo è quello di arrivare a centrare l’obittivo entro l’estate, ha detto i presidente dell’Amopol, Domenico Esposito. Al termine del convegno un lungo corteo ha attraversato al città. Dopo una sosta ai piedi del monuento ai caduti, appuntamento con monsignor Cibotti alla chiesa di san Francesco. Poi di nuovo tutti in cammino verso la cattedrale per il momento più atteso: l’attraversamneto della Porta Santa.

Potrebbe interessanti anche:

Alluvione ad Ischia, anche i Vigili del fuoco di Campobasso sul luogo della tragedia

Anche i vigili del fuoco del Comando provinciale di Campobasso sono andati in soccorso del…