pescopennataro emasUn risultato davvero importante quello raggiunto da Pescopennataro. È il primo comune molisano – e tra i pochi in Italia – ad aver ottenuto la certificazione Emas, un riconoscimento attribuito a quelle realtà che mettono in pratica modelli di sviluppo e gestione ecosostenibile del territorio. I vantaggi che si celano dietro questo logo sono notevoli: non solo può essere impiegato nelle campagne di marketing territoriale – e dunque per la promozione turistica – ma anche per ottenere più facilmente nuovi finanziamenti che non sono accessibili a tutti, ha sottolineato Pompilio Sciulli, sindaco del paese altomolisano, durante un incontro che si è tenuto alla sala gialla della Provincia di Isernia. Tali vantaggi ricadono anche sulle aziende che hanno sede legale in paese. L’obiettivo è stato raggiunto attraverso l’adozione di una serie di buone pratiche finalizzate alla tutela dell’ambiente sotto ogni punto di vista. Sotto controllo la gestione delle acque e degli scarichi, dell’illuminazione e dei rumori. Ma un ruolo determinanate lo hanno giocato anche la raccolta dei rifiuti porta a porta e la produzione di energia da fonti rinnovabili. A Pescopennataro, infatti, è attivo un impianto fotovoltaico, mentre la raccolta differenziata si sta avvicinando a quota 65%. Negli ultimi tre anni i controlli che hanno portato a ottenere il riconoscimento Emas sono stati effettuati a insaputa del Comune.

Potrebbe interessanti anche:

Covid: 24 nuovi positivi di cui 14 a Campobasso

Il bollettino dell’Asrem con i dati Covid in Molise. Su 691 tamponi refertati sono 2…