Home Attualità Isernia. Pugni e schiaffi al rivale in amore e alla sua ex fidanzata, denunciato dalla Squadra mobile

Isernia. Pugni e schiaffi al rivale in amore e alla sua ex fidanzata, denunciato dalla Squadra mobile

VOLANTE  QUESTURA ISERNIAIntensa attività di controllo del territorio da parte della Polizia di Stato di Isernia al fine di contrastare la commissione di reati in genere ed in particolare il fenomeno dei furti in abitazione. Durante tale attività, estesa a tutta la provincia e concentrata in particolare nel territorio del comune di Venafro, sono state impiegate numerose pattuglie dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico e della locale Sezione di Polizia Stradale; sono stati effettuati, oltre 60 posti di controllo nel corso dei quali sono state identificate oltre 500 persone, alcune delle quali con pregiudizi di polizia e controllati più di 320 veicoli; sono state contestate, inoltre, 120 infrazioni al codice della strada e ritirati 6 documenti di circolazione non in regola ed 1 veicolo è stato sottoposto a sequestro amministrativo in quanto privo di copertura assicurativa. Anche i controlli alle persone sottoposte alle misure degli arresti domiciliari o della sorveglianza speciale, con assidui controlli presso le loro abitazioni, rientrano tra gli obiettivi principale dell’attività di prevenzione della Questura. L’Ufficio Immigrazione, inoltre, ha emesso due provvedimenti di allontanamento dal territorio nazionale nei confronti di due cittadini marocchini, M.W di anni 24 e B.M. di anni 23 rintracciati pochi giorni fa dai Carabinieri di Montaquila e condotti presso la Questura dove, dopo accurati accertamenti si appurava che gli stessi si trovavano in Italia irregolarmente violando la normativa sul soggiorno degli stranieri. In particolare, il B.M., risultava essere già stato respinto alla frontiera nel corso dei controlli effettuati in occasione di uno degli ultimi sbarchi di migranti ma, nonostante ciò, sarebbe riuscito a rientrare clandestinamente in Italia. La Squadra Mobile, infine, ha denunciato in stato di libertà alla Autorità Giudiziaria un ventottenne della provincia di Campobasso per maltrattamenti in famiglia, lesioni e danneggiamento. Lo stesso, infatti, pochi giorni orsono aveva colpito con un pugno, apparentemente senza motivo, un suo amico mentre questi si trova in compagnia di una ragazza. Dagli accertamenti svolti, emergeva che la ragazza in questione aveva avuto un relazione sentimentale con il denunciato, interrotta proprio per il suo comportamento aggressivo; la stessa riferiva, inoltre, di essere stata colpita anch’essa da pugni e schiaffi e che le sarebbe stato danneggiato anche il suo telefono cellulare. L’aggressione sarebbe quindi scaturita da un raptus di gelosia nei suoi confronti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Coronavirus, nuovo aumento di positivi: 56 casi dai 577 tamponi, 12 le persone guarite

Ancora una impennata di nuovi positivi in Molise. Dai 577 tamponi processati nelle ultime …