rifiutiNon sono bastate le parole del presidente della Regione Frattura e dell’assessore all’ambiente Facciolla a rassicurare i sindaci dell’area venafrana interessati alle vicenda dell’inceneritore di Pozzilli. Un impianto dala capacità di circa 94mila tonnellate annue capace di trasformare i rifiuti provenienti dalla raccolta differenziata di Molise e Abbruzzo. Anzi, di Abbruzzo e Molise, perchè l’impianto della Herambiente, nelle intenzioni del governo regionale, dovrebbe smaltire una percentuale altissima dei propri i rifiuti presso l’impianto di Pozzilli.

A far scattare l’allarme dei sindaci, la preoccupazione che presso l’impianto possano essere conferiti rifiuti provenienti da altre regioni a forte inquinamento come la Campania. Una possibilità che, secondo Frattura e Facciolla, sarebbe scongiurata dalla sottoscrizione di un accordo proprio con l’Abruzzo in forza del quale la regione confinate sarebbe tenuta ad avvalersi esclusivamente del Molise. La stessa cosa, tuttavia, non vale per la Herambiente che operando in regime di libero mercato potrebbe non sottstare a questo vincolo. Sulla vicenda è intervenuto con una sua interpellanza l’ex presidente della Regione, Michele Iorio.

Potrebbe interessanti anche:

Neve tra Agnone e Capracotta, strade ghiacciate e automobilisti in panne

L’abbassamento delle temperature e le precipitazioni nevose delle ultime ore hanno d…