11.7 C
Campobasso
domenica, Marzo 3, 2024

Limosano, trovate ossa umane accanto alla chiesa. Domani sopralluogo

Altri comuniLimosano, trovate ossa umane accanto alla chiesa. Domani sopralluogo

limosanodi GIOVANNI DI TOTA

Forse il corpo di un monaco, oppure un cadavere nascosto. La casuale scoperta fatta oggi a Limosano va comunque chiarita e approfondita. Perché il teschio e quelle ossa, ritrovate in un magazzino attiguo alla chiesa del paese, per ora non hanno un’identità.

A scoprire quei resti, stando a quanto si è saputo, sono stati gli inservienti comunali che stavano ripulendo le strade del paese dalla neve e dal ghiaccio. Accanto alla chiesa, avrebbero notato la porticina di una rimessa rimasta socchiusa. E, aprendola, si sarebbero imbattuti in un cranio proprio all’ingresso di questo locale. Accanto, come se fossero stati sistemati, gli altri resti.

Il sindaco di Limosano, Angela Amoroso, informata dell’accaduto ha avvisato i carabinieri di Sant’Angelo. Mentre il diacono della chiesa di Santo Stefano, dove è avvenuto il ritrovamento, ha richiuso la porta del locale e si è rivolto all’Asrem.

Domani mattina dovrebbe esserci un nuovo sopralluogo. “Non credo sia nulla di misterioso – ha detto il sindaco Angela Amoroso a Telemolise – ma meglio essere certi che si tratti di resti di qualche monaco seppellito nei paraggi”.

La chiesa di Santo Stefano, ha poi precisato il sindaco, è stata riaperta quest’estate dopo i lavori di restauro per i danni provocati dal terremoto del 2002.

Dunque, lo scheletro potrebbe essere riemerso dopo quei lavori e i resti accantonati in quel magazzino. Ma a pochi chilometri di distanza è rimasto insoluto uno dei casi di scomparsa più inquietanti mai accaduto in Molise. Quello di Guerino Di Paolo, sparito nel 2005 e mai più ritrovato. La mattina della sua sparizione avrebbe dovuto recarsi in tribunale per una causa che lo vedeva coinvolto. Uscito di casa, a Sant’Angelo Limosano non è mai più tornato e le indagini non hanno mai chiarito cosa gli sia successo.

Ultime Notizie