Home Attualità Mille euro per chi partorisce a Isernia, proposta per salvare il punto nascite
Attualità - Evidenza - QD - 7 Gennaio 2016

Mille euro per chi partorisce a Isernia, proposta per salvare il punto nascite

neonatiCon il ritorno dalle vacanze natalizie il clima elettorale a Isernia si riscalda, giorno dopo giorno, sempre di più. Ma andiamo con ordine, ricordando che la tornata amministrativa di primavera, anche se snobbata, ufficialmente da Renzi, sarà un test importantissimo per il Partito Democratico. In Molise il Pd ha tre appuntamenti che serviranno già a disegnare il futuro anche per quel che riguarda la Regione. Si vota, infatti, a Isernia, Bojano ed Agnone. Tre comuni dove il Pd, e in particolare Frattura e Fanelli, tenteranno di imporre i loro candidati per rafforzare anche la loro leadership regionale con proiezione parlamentare. Ma torniamo a Isernia, indubbiamente l’appuntamento più importante, dove Stefano Testa, con il suo movimento Persone e Idee per Isernia dice no alle riunioni carbonare del Centrodestra e a quelle a porte chiuse del Pd. Nel segno della trasparenza e dell’innovazione mediatica, il referente isernino di Massimo Romano, ha creato un’apposita pagina Facebook su cui chiunque può intervenire per dire la sua sui grandi temi e problemi che attanagliano il capoluogo pentro. Sempre sul fronte isernino, all’insegna della rottura con il passato, da segnalare l’attivismo di Sel che, attraverso Cosmo Caranci, chiede una profonda inversione di rotta nelle politiche di alleanze del partito di Nichi Vendola in Molise, a partire proprio da Isernia, dicendo no a qualunque tipo di alleanza con il Pd molisano rifugio di trasformisti. E infine la simpatica idea che sta frullando nella testa dell’ex sindaco Luigi Brasiello, qualora ci volesse riprovare. Ovvero quella di dare un bonus comunale da mille euro a qualunque coppia decida di far nascere il proprio bambino all’ospedale di Isernia. Un’iniziativa tesa a salvare il punto nascite del Veneziale, che già nell’anno appena chiuso non è riuscito a superare la fatidica soglia dei cinquecento parti fissata dalla Lorenzin come limite invalicabile per l’esistenza di un reparto di ostetricia e pediatria. Un invito alle coppie di tutta Italia, fate nascere i vostri bambini a Isernia, che il sindaco staccherà per voi un assegno da mille euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Coronavirus, 6 nuovi positivi su 504 tamponi processati. Scendono i ricoveri e nessuno più in Terapia Intensiva, da registrare anche altri guariti

Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Molise, a fronte di un significativo aumento…