Home Attualità Fermata a un posto di blocco, minaccia i poliziotti: denunciata 44enne isernina

Fermata a un posto di blocco, minaccia i poliziotti: denunciata 44enne isernina

polizia-volantedi LUCIA LOZZI La Questura di Isernia ha effettuato un controllo straordinario del territorio con l’attuazione di un posto di blocco sulla Statale 85, come disposto in ambito nazionale dal Ministero dell’Interno. Durante tale attività sono state identificate più di 150 persone, alcune della quali con pregiudizi di polizia e sono stati controllati oltre 100 veicoli; sono state contestate numerose infrazioni al codice della strada e ritirata una carta di circolazione perché l’automezzo non era in regola con le procedure di revisione. In particolare, nel corso del posto di blocco veniva fermata una autovettura condotta da una cittadina italiana, di 44 anni, residente nel capoluogo, nonostante le fosse stata revocata la patente . Alla contestazione dell’infrazione, per la quale è stato disposto anche il sequestro del veicolo, la stessa inveiva con fare minaccioso e oltraggioso nei confronti degli agenti operanti e per tale motivo è stata denunciata in stato di libertà alla competente autorità giudiziaria. Il Questore di Isernia, Vincenzo Vuono, inoltre, nell’ambito della costante e capillare attività di prevenzione ha emesso 4 provvedimenti di “Divieto di Ritorno” nel comune di Isernia, della durata di un anno, nei confronti di altrettante persone residenti in Campania ed in Abruzzo, tutte con precedenti penali a carico e che, sulla base di elementi di fatto ed in virtù del loro comportamento, sono state ritenute pericolose per la pubblica sicurezza. La prima misura di prevenzione è scattata nei confronti di un 26enne, con precedenti di Polizia per reati contro il patrimonio, contro la pubblica amministrazione, in materia di stupefacenti e già sottoposto in precedenza alla Sorveglianza Speciale di P.S., la seconda nei confronti di un 39enne, residente a Napoli, con a carico altri “Divieti di ritorno” in altri comuni; gli altri due provvedimenti sono stati invece emessi nei confronti di un 33enne, residente a Napoli e di un 61enne, residente in Abruzzo, entrambi con precedenti per reati contro il patrimonio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Coronavirus, nuovo aumento di positivi: 56 casi dai 577 tamponi, 12 le persone guarite

Ancora una impennata di nuovi positivi in Molise. Dai 577 tamponi processati nelle ultime …