lavoroMILANO – Trovare un lavoro ai giovani italiani? Ci pensano i tedeschi. In attesa di capire se il Jobs Act sia o meno una buona soluzione, arriva una proposta della Germania che promette di “essere un sostanziale contributo alla riduzione della disoccupazione giovanile”. E come avverrebbe questa sorta di miracolo laico? Importando nel nostro paese il modello della “formazione duale”. Che in Germania funziona oramai da anni e prevede che l’inserimento nel mondo del lavoro avvenga continuando – almeno per una parte di ore della settimana – a studiare. Come funziona? Per due o tre anni, i giovani lavorano per 3-4 giorni nel nuovo posto di lavoro (dove vengono seguiti da un trainer che insegna loro il mestiere), ma per 1-2 giorni tornano sui banchi di scuola per essere formati anche a livello teorico. Alla fine, viene rilasciato un certificato che attesta il livello di preparazione raggiunto.

Leggi tutto su Repubblica

Potrebbe interessanti anche:

Corte dei Conti rigetta richiesta Procura Generale nei confronti di 3 ex sindaci di Larino e altri amministratori accusati di danno erariale

La Corte dei Conti ha rigettato la richiesta avanzata dalla Procura Generale nei confronti…