Home Attualità Padre Pio da Pietrelcina e i giovani, frate Nazario Vasciarelli presenta il suo libro a Isernia
Attualità - Evidenza - QD - 12 Novembre 2015

Padre Pio da Pietrelcina e i giovani, frate Nazario Vasciarelli presenta il suo libro a Isernia

libro nazarioSarà presentato sabato prossimo, 14 novembre, alle ore 19.00, nella Sala-Teatro “San Francesco” della Parrocchia del Sacro Cuore a Isernia (ingresso da via Piave), il libro “Padre Pio da Pietrelcina – Narratore della presenza di Dio ai giovani” scritto da fr. Nazario Vasciarelli con la prefazione del Cardinale Angelo Amato, Prefetto della Congregazione per le Cause dei Santi. All’incontro interverranno, oltre all’autore, anche il Vescovo della Diocesi di Isernia-Venafro, Monsignor Camillo Cibotti, e la professoressa Donata Caggiano, docente di filosofia e storia presso il Liceo Classico di Venafro. Il dibattito sarà moderato dal giornalista Enzo Di Gaetano. L’opera, strutturata in tre parti, nasce dalla lettura di due mondi, quello di Padre Pio e quello che tocca i giovani nella loro formazione cristiana. La domanda di fondo è questa: può la spiritualità di Padre Pio “interessare” i giovani di oggi? Il Santo di Pietrelcina può proporsi come educatore della fede? Ad un primo approccio la risposta potrebbe essere negativa, dato che padre Pio viene, erroneamente, accomunato a persone cosiddette “âgée”. Ma, cammin facendo ci si rende conto che San Pio è stato frate cappuccino e sacerdote; questo fatto ha segnato in maniera irreversibile la sua identità e quella della Chiesa del Terzo Millennio. Come figlio di San Francesco, Pio da Pietrelcina ha esaltato i valori della preghiera-contemplazione, povertà, obbedienza e castità, e, come sacerdote, ha intessuto il suo ministero di donazione al popolo santo di Dio. Per lui fondamentali sono risultati l’Eucarestia, il ministero della Riconciliazione, la Direzione Spirituale. Ed è proprio in questo ambito fondamentale della direzione spirituale che si può notare il legame col mondo giovanile. A suo tempo, Padre Pio ha accompagnato umanamente e spiritualmente tanti giovani nel loro cammino di ricerca del percorso di vita. Con lui si sono avvicinati a Cristo tanti ragazzi: alcuni di essi si sono donati a Dio con la consacrazione religiosa e sacerdotale; altri formando famiglie sante, timorate di Dio. A colloquio col Santo del Gargano tanti uomini e donne hanno lasciato ogni cosa per seguire la strada della donazione agli “ultimi”. La pupilla dei suoi occhi, l’ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo ha mosso i primi passi con la preghiera di Padre Pio e col lavoro serio di uomini e donne che hanno creduto nella “pazzia” di seguire Cristo per i percorsi scoscesi che conducevano ai più bisognosi. Il libro si conclude con un progetto che, nato dal cuore di Giovanni Paolo II nella lettera apostolica “Novo Millennio Ineunte”, trova un suo valido interprete in Pio da Pietrelcina. Padre Pio, quindi, può ritenersi un maestro ed un educatore dei giovani? La riposta è, e non può essere diversamente, affermativa. Infine, un dato di cronaca: Papa Francesco con il prossimo Giubileo indicherà San Pio da Pietrelcina come Maestro della Misericordia. C’è da chiedersi: a chi è rivolta la misericordia? Quali ambiti tocca? Non è che Padre Pio abbia precorso i tempi e i luoghi indicati dall’attuale Pontefice?

Brevi note sull’autore. 

Fra Nazario Vasciarelli, frate cappuccino della Provincia Religiosa di S. Angelo e Padre Pio, è nato a San Severo il 23 giugno 1965 ed è stato ordinato sacerdote il 23 marzo 1991. Ha coperto ruoli di responsabilità a livello provinciale e ha seguito da vicino, a Pietrelcina in quanto Guardiano, i momenti legati alla Beatificazione e Canonizzazione di Padre Pio. È stato guardiano a S. Giovanni Rotondo e primo Rettore del Santuario della Nuova Chiesa di Padre Pio. Dopo essersi specializzato in Teologia Pastorale e Catechetica ha coronato i suoi studi con il dottorato in Teologia sugli scritti di Padre Pio, discutendo la tesi dal titolo: “Padre Pio da Pietrelcina, narratore della presenza di Dio ai giovani” da cui è scaturito l’omonimo libro prodotto dall’Edizione Padre Pio da Pietrelcina e dalla Libreria Editrice Vaticana. E’ Parroco della Parrocchia del Sacro Cuore di Isernia dal Settembre 2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Campobasso semideserta nella giornata di Ferragosto. Ma alcuni esercizi commerciali hanno scelto di rimanere aperti

Traffico pressoché assente, sia in città che lungo la strada che dal capoluogo conduce a T…