Home Attualità Delittto di Yara, la difesa di Bossetti attacca l’inchiesta
Attualità - Italia - QD - 31 Ottobre 2015

Delittto di Yara, la difesa di Bossetti attacca l’inchiesta

bossettiBergamo – La «discrepanza», come la chiama la difesa, tra il Dna mitocondriale, che non è risultato essere di Massimo Bossetti e quello nucleare, che invece appartiene al muratore di Mapello, ha fatto prepotentemente ingresso nell’aula della Corte d’assise del Tribunale di Bergamo in cui ha finito di deporre il comandante del Ris di Parma, Giampiero Lago.

L’ufficiale individuò il Dna di Ignoto1 (la comparazione di questo con quello di Bossetti sarà poi svolta da «organismi istituzionalmente diversi rispetto al Ris», ha precisato Lago) e svolse gli accertamenti sui frame tratti dalle telecamere di sorveglianza per confrontare il veicolo ripreso e quello di Bossetti, e le indagini sulle `sferette´ di metallo e sulle fibre di tessuto trovate sul corpo della tredicenne.

Leggi tutto su Il Secolo XIX

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Coronavirus, nuove misure della Regione per la prevenzione e la gestione dell’emergenza

ORDINANZA DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 2 DEL 26-02-2020  OGGETTO: OGGETTO: ULT…