Home Cultura Cinema Life: se James Dean ha Pattinson come «amico»
Cinema - Cultura - 8 Ottobre 2015

Life: se James Dean ha Pattinson come «amico»

James Dean se n’è andato sessant’anni fa, portato via da una corsa in auto quando ancora non aveva compiuto venticinque anni. Era il 30 settembre 1955, e il mondo aveva appena imparato a conoscere quale talento si nascondesse dietro la leggenda dello scapestrato. Fragile e sensibile più di quel che i rotocalchi amavano raccontare, Jimmy non era che un ragazzo cui la vita andava stretta. E i drammi, le paranoie intrinseche ad un’età di per sé difficile sono discussi oggi da Anton Corbijn. Regista che alla scorsa Berlinale s’è presentato con Life, nei cinema italiani dall’8 ottobre.

Il biopic (o supposto tale) dedicato al mito dalla fulgida bellezza ha destato allora un certo clamore, raccogliendo critiche per lo più positive. Perché, si legge nella maggior parte di esse, Dane DeHaan e Robert Pattinson paiono funzionare piuttosto bene. I due, interpreti rispettivamente di James Dean e Dennis Stock, sono capaci con poco di mettere in scena le regole di un’attrazione che va oltre i meccanismi noti della sessualità. Quasi famoso uno, aspirante artista l’atro, DeHaan e Pattinson raccontano l’amicizia e la reciproca stima di due uomini cui la gioventù conferì un ardore carico di fiducia.

Leggi tutto su Vanity Fair

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Ru Maccature: una grande passione per il ballo e per il folklore

  di LIA MONTEREALE Michele Castrilli, presidente del gruppo Folk Ru Maccature e Asse…