Tragedia nelle campagne di Larino dove un uomo di 61 anni è morto mentre era impegnato nella lavorazione del vino.
Nella tarda serata di sabato Vincenzo Petrarca si trovava nel magazzino dell’azienda agricola di contrada Fara dove viveva con gli anziani genitori. Da una prima ricostruzione era seduto su uno sgabello e stava rimescolando il mosto dell’uva quando, per cause da accertare, è scivolato ed è finito dentro un grosso tino. Forse ad essergli fatali sono state le esalazioni sprigionate dal processo di fermentazione: il 61enne avrebbe così perso conoscenza finendo a testa in giù tra le vinacce. A chiamare i soccorsi è stato il padre che non vedendolo più rientrare si è preoccupato e ha raggiunto il locale ma ormai per l’uomo non c’è stato nulla da fare. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 di Larino e i Vigili del Fuoco dal distaccamento di Santa Croce di Magliano che hanno provveduto al recupero del corpo in gran parte immerso nel contenitore da circa dieci quintali. I Carabinieri della Compagnia di Larino, coordinati dal capitano, Raffaele Iacuzio, hanno effettuato i rilievi e ascoltato i familiari per fare chiarezza sull’accaduto. La salma è stata trasferita all’obitorio dell’ospedale Vietri  dove resta a disposizione dell’autorità giudiziaria. In tanti si sono stretti alla famiglia di Vincenzo Petrarca per esprimere vicinanza e affetto.

Potrebbe interessanti anche:

Tragico incidente a Poggio Sannita: uomo di Agnone muore investito dalla sua auto

Tragico e sfortunato incidente nell’agro di Poggio Sannita. Un anziano di Agnone si era so…