L’obiettivo è quello di arrivare all’inizio dell’anno scolastico senza disagi per gli alunni e il personale. Sono diverse le scuole di competenza comunale a Termoli e, dopo un monitoraggio FullSizeRender (4)degli istituti, sono stati avviati gli interventi per assicurare un rientro regolare agli studenti. L’assessore all’Istruzione, Maria Chimisso, ha evidenziato i lavori in corso: ”Stiamo per completare le attività di ristrutturazione che interessano, in sostanza, tutte le scuole dell’infanzia e tutte le scuole primarie. Voglio ricordare che il Comune di Termoli ha avuto approvati, presso la Regione Molise, due importantissimi progetti di ristrutturazione per un valore complessivo superiore ai due milioni di euro che riguardano la scuola Maria Brigida e la scuola primaria di Via Stati Uniti”.

L’occasione per presentare insieme al dirigente Marcello Vecchiarelli e alle referenti della cooperativa Sirio le novità che riguardano i tre asili nido comunali con le sedi di via Volturno, dove si è svolto l’incontro, via Montecarlo e Difesa Grande.

”Le novità regolamento deliberato in Consiglio comunale dopo 34 anni e che tiene conto delle nuove leggi regionali e dunque del nuovo regolamento regionale emanato nel febbraio di quest’anno. Abbiamo tre sedi, le possibilità di iscrizioni ci sono ancora perché la capienza è superiore alle cento unità e abbiamo già un’ottantina di ragazzi è un servizio flessibile che tiene conto delle esigenze delle famiglie che tiene conto di orari diversi. Sulla struttura di via Volturno l’apertura tutti i giorni fino alle 18, il sabato mattina e anche nel mese di luglio”.

Si punta anche al coinvolgimento delle famiglie: ”C’è un comitato di gestione che accoglie al suo interno i delegati eletti in sede di assemblea dai genitori, il personale docente, ausiliario, i funzionari del Comune e i rappresentanti della cooperativa Sirio che in questo momento ha in gestione il servizio degli asili nido, quindi la partecipazione di tutte le componenti per arrivare sempre di più a un servizio di eccellenza. Inoltre nel regolamento è previsto che i genitori dei paesi limitrofi che lavorano presso il Comune di Termoli possono iscrivere i loro figli presso gli asili nido della città”. Sarà un rientro regolare? Per l’assessore Chimisso ”Ogni anno è un rientro segnato dall’autunno caldo. Non c’è stato un autunno, nei trent’anni di esperienza che posso vantare nell’ambito della scuola, che sia stato definito così. Voglio aggiungere un passaggio e ne ho piena consapevolezza. La scuola italiana non ha goduto e non gode finora di credibilità a livello internazionale, a livello europeo siamo ritenuti meno che niente e so quello che sto dicendo, ebbene è arrivato il momento che si dia un segnale di cambiamento, la scuola italiana ne ha bisogno perché ne ha bisogno la società”.

 

Potrebbe interessanti anche:

Inclusione, iniziativa Associazione persone down e Dynamo Camp a Campobasso

L’inclusione rende il mondo più colorato e un mondo colorato è più bello. Un concett…