foto m

di MARCELLA TAMBURELLO

Successo anche quest’anno a San Giovanni in Galdo per la quinta edizione della Festa del Morrutto.

Il freddo e qualche goccia di pioggia non hanno, infatti,  fermato curiosi e turisti che da 5 anni partecipano alla Festa del Morrutto di San Giovanni in Galdo. Una manifestazione pensata ed organizzata dall’associazione culturale “Amici del Morrutto” per far conoscere il centro storico del paese, un borgo antichissimo costruito sul tufo, che risale all’anno 1000 e conserva grotte e cunicoli originali e non intaccati dal trascorrere del tempo. Una manifestazione che porta a San Giovanni in Galdo tanti visitatori che apprezzano la bellezza del borgo e scoprono i sapori locali, l’artigianato e le tipicità del posto. “Una manifestazione – ha ricordato Stefano Trotta, presidente dell’Associazione Amici del Morrutto – che ha dato la possibilità a tantissimi di conoscere il nostro borgo antico e le nostre tradizioni”.

Soddisfatto il sindaco Mario Piunno per la buona riuscita della quinta edizione della festa del Morrutto, che, come sempre, ha portato a San Giovanni in Galdo tantissime persone, non solo molisane ma anche di altre regioni.

Un progetto, quello di rivalutazione e valorizzazione del borgo antico di San Giovanni, molto ambizioso e che sarà portato avanti da tutti – ha voluto sottolineare Domenico Credico, architetto del progetto.

In tantissimi hanno voluto assaporare i tempi antichi calandosi nel passato assaggiando le pietanze tipiche che preparavano i nostri nonni, visitando antiche botteghe con gli utensili usati dai contadini e con gli abiti della fine dell’ottocento ed inizio 900, usando addirittura soldi particolari, i galdini, coniati proprio per la festa del Morrutto. Un evento che cresce ogni anno di più, e che insieme alle altre manifestazioni del Molise, possono creare turismo ed economia per tutta la regione come ha precisato Gianluca Cefaratti, presidente del Consiglio provinciale di Campobasso.

 

 

Potrebbe interessanti anche:

Neuromed e Gemelli Molise: “Manca firma accordo contrattuale, stop da Regione a pagamenti. Costretti a dimettere pazienti”

Presa di posizione del Neuromed di Pozzilli e del ‘Gemelli Molise” che hanno annunci…