Home Attualità Assessori esterni a Isernia, Angelaccio dà l’ultimatum a Brasiello
Attualità - Evidenza - QD - 30 Luglio 2015

Assessori esterni a Isernia, Angelaccio dà l’ultimatum a Brasiello

EdmondoAngelaccioIserniaPiccola sforbiciata alla Tasi, la ex Imu sulle case. L’ha decisa il consiglio comunale di Isernia su proposta della giunta Brasiello.
Niente di eccezionale, si tratta solo dello 0,3 per mille, che porta il totale da pagare annualmente dal 3,3 per mille al 3 per mille.
Non si poteva fare di più, così Brasiello, ma nonostante il taglio la Tasi di Isernia è comunque la più cara della regione, a Campobasso per fare un esempio è del 2,4 per mille.
Tasi a parte, a Palazzo san Francesco non si abbassa la tensione intorno alla vicenda dei due assessori esterni. Edmondo Angelaccio del Pd ha fatto un intervento durissimo, annunciando la sua autosospensione dalla Terza commissione consiliare e chiedendo a Brasiello la revoca della nomina dei due esterni.
Preludio di un distacco dalla maggioranza per Angelaccio?
Chissà, per il momento c’è da registrare la sua assoluta contrarietà alle ultime scelte dell’amministrazione Brasiello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Coronavirus, nuovo aumento di positivi: 56 casi dai 577 tamponi, 12 le persone guarite

Ancora una impennata di nuovi positivi in Molise. Dai 577 tamponi processati nelle ultime …