moda2di Lucia Lozzi
“Laboratorio Moda”: un progetto per creare uno “spazio moda” con il quale promuovere e sostenere lo sviluppo di nuove idee imprenditoriali valorizzando il patrimonio detenuto dalle maestranze del settore attualmente in regime di cassa integrazione/mobilità. E’ l’obiettivo dichiarato degli organizzatori con la due giorni iniziata martedì 28 luglio a partire dalle ore 18 che terminerà mercoledì 29 a Pettoranello del Molise. Infatti il “Gruppo di Collaborative Planning”, coordinato dal prof. Luciano Fratocchi (Università degli Studi di L’Aquila), incontrerà singolarmente i partner Istituzionali, scientifici, imprenditoriali e associativi del progetto al fine di delineare e concordare i “prototipi” di iniziativa imprenditoriale all’interno dei quali si svilupperanno le attività di volontariato, a fini di utilità sociale, riconducibili ad alcune settore previsti dal D.L. 90/2014 quali: lo sviluppo economico e coesione sociale; Cultura e turismo. All’incontro, tra l’altro, saranno presenti il sindaco di Pettoranello del Molise, l’assessore provinciale Coia, il consigliere regionale con delega alla programmazione Vincenzo Cotugno .Intanto ieri presentato il marchio “Cotton Music” della società cooperativa Giovani Montaquila. Nella due giorni saranno affrontate diverse problematiche attinenti al tema del tavolo dell’ampio partenariato. In considerazione delle finalità indicate nei precedenti incontri, sottolineano gli organizzatori, il progetto “Laboratorio Moda” costituisce un’importante occasione per mettere in “rete” un significativo insieme di competenze scientifiche, professionali, creative e manifatturiere capaci di rafforzare il processo di crescita del sistema moda molisano e di svolgere un fondamentale ruolo di “incubatore” di nuove iniziative imprenditoriali con le quali rilanciare la cultura dell’autoimprenditorialità come leva strategica per lo sviluppo locale.” Ed ecco i punti salienti del progetto che vede protagonisti un ampio partenariato: un progetto innovativo che ha l’obiettivo di assorbire le maestranze ex ittierre. Il progetto “Laboratorio Moda”, promosso dall’associazione Euridit ai sensi del D.L. 90/2014, nasce con l’obiettivo di valorizzare il patrimonio di competenze possedute dalle maestranze, in primo luogo Ittierre, attualmente in cassa integrazione/mobilità. Competenze che, ancora oggi, sono ritenute fondamentali per il settore fashion e sono quindi funzionali ad un progetto di ri-partenza del sistema moda molisano. ll progetto tende a costruire un network tra le competenze creative e manifatturiere locali e le imprese del settore moda attraverso la sperimentazione di “prototipi” di iniziative imprenditoriali che: diano una nuova funzione al capitale umano attualmente inutilizzato in quanto in cassa integrazione/mobilità; siano occasione di riqualificazione e aggiornamento (da certificare come credito formativo) e di re-inserimento delle maestranze nel tessuto produttivo; costituiscano l’opportunità per sviluppare nuove iniziative imprenditoriali che, nel rafforzare il processo di sviluppo un atto, creino nuove opportunità di lavoro capaci di includere e valorizzare le professionalità locali. I partner: dalle universita’ all’ordine dei commercialisti di Isernia, fino alla Cattolica del Sacro Cuore di Milano . L’importanza del laboratorio didattico con Il progetto “Laboratorio Moda”, presentato nei suoi tratti generali il 18 giugno presso la Provincia di Isernia, registra alcune importanti adesioni che, unite ai sottoscrittori del protocollo d’intesa per il progetto 100% made in Italy” (Università degli Studi di L’Aquila, Ordine dei Dottori Commercialisti di Isernia), assicureranno lo sviluppo delle diverse fasi progettuali. Tra i partner che hanno espresso la loro adesione al progetto figurano: il Centro per lo Studio della Moda e della produzione Culturale (ModaCult) dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, l’azienda “Giovani Montaquila soc. coop.”; il marchio “Cotton Music”; il progetto “Cucito Condiviso”; il Liceo Artistico G. Manuppella di Isernia. La prevista creazione di “laboratori didattici” poi, riveste una particolare importanza in quanto, nel costituire luogo di sperimentazione delle attività, consentiranno: riapertura di un laboratorio attrezzato attualmente inutilizzato (con relative assunzioni); L’attivazione, d’intesa con il Liceo Artistico di Isernia, di forme di alternanza Scuola-lavoro con le quali si porteranno i ragazzi a vivere i reali processi produttivi aziendali utilizzando, allo scopo, le specifiche competenze delle maestranze attualmente in cassa integrazione/mobilità. Il programma , nella sala consiliare del Comune di Pettoranello prevede ancora mercoledì 29 LUGLIO ore 8,15 Michela Bucci, ore 9,30 Comune di Pettoranello del Molise – incontro con Sindaco, Assessore Provinciale (Coia) e Vincenzo Cotugno (consigliere delegato Regione Molise), ore 11,30 Iannacito – Sarachella, ore 14,00 collegamento skipe con prof.sa Carla Lunghi (Centro servizi moda e prod. culturale (ModaCult), ore 15,00 collegamento skipe Ennio Vernicari per nuova iniziativa ore 16,00 collegamento skipe progetto “Cucito Condiviso” ore 17,00 incontro associazione “Verso il distretto moda Molise Sannio”

Potrebbe interessanti anche:

Usca, Gravina: da Asrem e commissario i sindaci meritano attenzioni concrete

L’intenzione è quella di portare il caso al tavolo della Conferenza dei Sindaci. Lo …