cannabis_1_main_2Spaghetti a base di Cannabis, il Molise finisce sul New York Times. A destare la curiosità del prestigioso quotidiano, la partecipazione di un’azienda molisana, la Ares, al London Food Festival. “Il cibo a base di Cannabis è realmente organico”, dice Maurizio Ilario Fiore, il trentenne a cui è venuta l’idea di questa singolare produzione che, c’è da dire, non è l’unica dell’azienda. Dalla Cannabis vengono prodotti anche olio e farina. “Non occorrono né pesticidi né fertilizzanti e solo una moderata quantità d’acqua”, tiene a sottolineare Fiore con la finalità di dimostrare l’assoluta genuinità della produzione. Il tutto in perfetta legalità. “La produzione – assicura il titolare – è regolarmente controllata dalle autorità che verificano la presenza nei limiti di legge del principio attivo della Cannabis. Oltre agli spaghetti, successo alla fiera di Londra anche per i taralli a base di Cannabis.

Qui l’articolo sul New York Times

Potrebbe interessanti anche:

San Casto primo evangelizzatore della diocesi di Trivento, oggi 4 luglio le celebrazioni

San Casto primo evangelizzatore della diocesi di Trivento, oggi 4 luglio le celebrazioni. …