hiude con un bilancio confortante il primo corso di formazione Moda e Impresa, organizzato dalla Camera di commercio (d’intesa con il Comitato per l’imprenditoria femminile e attraverso la gestione operativa dell’azienda speciale SEI) con l’obiettivo di rilanciare il settore tessile della provincia di Isernia, dopo il vuoto lasciato dalla chiusura della Ittierre. Al termine del percorso di studio sono state infatti sviluppate diverse idee progettuali che nel giro di qualche mese potrebbero portare all’apertura di nuove imprese. Almeno questo è l’augurio di Romolo D’Orazio, coordinatore del progetto, visibilmente soddisfatto per l’andamento del corso e per i 5 business plan sviluppati, dalle indubbie potenzialità. Certo è che questo è stato un modo senza dubbio originale per rimettere in gioco e per non disperdere quelle professionalità che hanno fatto la storia del settore della moda in Molise. Le nuove imprese – ha detto il presidente della Camera di comemrcio di Isernia, Pasqualino Piersomoni – potrebbero trovare spazio anche nell’area di crisi. L’ente camerale darà tutto il sostegno possibile, anche nella ricerca dei finanziamenti necessari per avviare le imprese. Nel frattempo – forti dei positivi riscontri ottenuti in questa prima esperienza – si pensa di organizzare nuove edizioni di questo percorso formativo.

Potrebbe interessanti anche:

Maria Luisa Forte sarà la candidata sindaco di Campobasso per la coalizione progressista

La coalizione progressista costituita da PD, M5S, Alleanza Verdi e Sinistra, Socialisti, M…