Tavolo tecnico in prefettura, a Campobasso per fare il punto della situazione sul presunto inquinamento ambientale dell’area dei pozzi petroliferi a Cercemaggiore.
Un vertice presieduto dal prefetto Di Menna al quale erano presenti tutte le parti interessate: il comune di Cercemaggiore, la Regione, l’Ispra, l’Arpa, i vigili del Fuoco, la Protezione civile e tecnici della Montedison.
Il tavolo tecnico dovrà esaminare i dati emersi dal monitoraggio e dal sopralluogo eseguito dai tecnici in località Capoiaccio e fare piena luce sugli alti livelli di radioattività riscontrati nella zona, nonostante i pozzi petroliferi della Montedison siano ormai dismessi da anni.

Al termine dell’incontro è stato deciso l’aggiornamento a settemgbre, quando saranno disponibili gli esiti degli ulteriori accertamenti effettuati dall’Ispra

Potrebbe interessanti anche:

Agnone, calano i positivi al Covid

Sono tornati a scendere i contagi da Covid-19 sul territorio di Agnone. A comunicarlo è st…