30.5 C
Campobasso
giovedì, Giugno 20, 2024

Isernia, sanità collassata: prenotazione a cinque mesi per la mammografia ad una malata di tumore al seno

AperturaIsernia, sanità collassata: prenotazione a cinque mesi per la mammografia ad una malata di tumore al seno

Sanità pubblica in stato di collasso, a Isernia e Venafro, basta un episodio, raccontato a Telemolise da una sua telespettatrice, per capire a che punto siamo arrivati.
Parliamo di una signora operata di cancro al seno che deve effettuare una mammografia di controllo, ma il primo posto libero al Veneziale c’è solo per settembre, mentre al Santissimo Rosario c’è per ottobre.
Una situazione drammatica e a nulla è valso, ci racconta la signora, chiedere una corsia preferenziale per malati di tumore. La risposta dell’accettazione è stata secca: non c’è nessuna corsia preferenziale. Bisogna fare la fila come tutti gli altri e aspettare.
Una vicenda come centinaia di altre, perchè la situazione è simile, da Termoli a Venafro. La sanità pubblica, in Molise, sta collassando, non è più in grado di reggere la domanda. Le apparecchiature, in genere, se non sono guaste, sono vetuste, con tutti i limiti dovuti alla loro anzianità. Di personale ce n’è sempre meno, il ricambio non viene effettuato e, a poco a poco, stanno chiudendo reparti su reparti. La specialistica sta diventando un ricordo del passato, un esempio per tutti: diabetologia che a Isernia non funziona più da un anno con cinquemila diabetici costretti a fare la spola con Venafro, o Campobasso. E a poco serve l’ottimismo di facciata di chi, come il direttore generale, Mauro Pirazzoli, si dice convinto che i precari saranno salvati e sono eccessive le preoccupazioni dei sindacati.

Ultime Notizie