Home Attualità Sanità, lo sfottò di Frattura al Veneziale
Attualità - Evidenza - QD - 8 Aprile 2015

Sanità, lo sfottò di Frattura al Veneziale

Resta alta – se non altissima – la tensione intorno al futuro dell’ospedale di Isernia.
Danilo Leva in consiglio comunale ha lanciato il suo aut-aut a Frattura: il Veneziale deve restare un Dea di primo livello, non ci sono alternative. Qualche giorno dopo, lo stesso governatore, in un suo comunicato stampa esaltava la rapidità e l’efficacia della risposta specialistica del Veneziale. Un quarantenne infartuato era stato salvato dal personale della cardiologia, o meglio, di emodinamica dell’ospedale di Isernia.
Un comunicato che, per gli isernini, è come uno sfottò. Infatti, con il Piano Balduzzi, checchè ne dica Frattura, il Veneziale perderà la qualifica di Dea ed emodinamica resterà solo al Cardarelli. In altri termini, quel 40enne infartuato probabilmente non ce l’avrebbe fatta se, invece che a Isernia, fosse finito al Cardarelli, più lontano di oltre cinquanta chilometri.
E ora a Isernia non si fa altro che parlare del singolare comunicato di Frattura che esalta un servizio destinato a chiudere, così come oncologia, neurofisiopatologia, ostetricia e quant’altro.
Le cose ribadite da Danilo leva in consiglio comunale.
Ma non c’è solo la sanità che agita le acque della politica comunale, c’è anche la prossima presentazione del nuovo movimento politico di Michele Iorio.
Il suo nome è Insieme per il Molise e venerdì pomeriggio ci sarà l’ora zero. Una partenza che forse sta mettendo in subbuglio anche l’area centrista della coalizione che sostiene Brasiello. Per intenderci quella che fa capo a Cosmo Galasso. In particolare ci sono un paio di consiglieri: Ida Sassi e Angelo Cutone che polemizzano su assenze e voti contrari alla maggioranza.
Mal di pancia da collegare alla nuova creatura di Michele Iorio?
Chissà, nessuno può dirlo, ma è certo che i Centristi non sono più buoni e tranquilli come una volta.
Intanto c’è una buona notizia per Brasiello, la data di presentazione del bilancio di previsione è stata prorogata al 31 maggio, allungando i tempi dei mal di pancia e delle crisi sempre più probabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Covid, i guariti superano i nuovi positivi. I contagi sono 60 su 655 tamponi. Ancora vittime

Per la prima volta, dall’inizio della pandemia, il numero dei guariti supera quello dei nu…