“Siamo particolarmente soddisfatti per questo ennesimo risultato, che dimostra quanto questa amministrazione creda nei progetti proposti dalla rete del Servizio Civile nazionale”. Questo il commento del sindaco di Castel San Vincenzo, Domenico Di Cicco, che fa seguito all’emanazione del bando per la selezione di 4 volontari che il Comune potrà impegnare in due progetti per il Servizio Civile. “Per il settimo anno consecutivo – dichiara il sindaco – questo Comune si vede inserito nel novero di quelle amministrazioni destinate ad ospitare attività e progetti di Servizio Civile. La nostra partnership con la rete nazionale di Expoitaly continua quindi a dare i suoi frutti e a creare le condizioni perché altri giovani possano essere portatori del messaggio e delle esperienze di vita che i progetti di Servizio Civile propongono. Nelle sei precedenti annualità – conclude Di Cicco – abbiamo visti impegnati in progetti a valenza sociale ben 19 giovani. Ora, grazie ai due progetti che ci sono stati finanziati, altri 4 volontari potranno entrare a far parte della grande famiglia del Servizio Civile nazionale e dare il proprio contributo fattivo per il raggiungimento degli obiettivi che questa amministrazione intende raggiungere, mediate le esperienze del Servizio Civile, nella valorizzazione delle proprie tradizioni e della cultura locale e nel contesto dell’assistenza a persone con disabilità”.
Nello specifico, i progetti si chiamano: “Storia e Tradizioni” ed “Insieme”. Il primo, destinato alla valorizzazione della storia e della cultura locale, sarà appannaggio di due volontari del Servizio Civile. Altrettanti saranno invece impegnati nel secondo progetto, a forte valenza sociale, che è quello destinato all’assistenza ai disabili.
Il bando di partecipazione è scaricabile dai siti www.expoitaly.it, oppure serviziocivile.gov.it.
La documentazione completa, previa l’esclusione dei candidati, dovrà pervenire entro e non oltre le ore 14.00 del 16 aprile 2015. Tre le metodologie di invio: Posta Elettronica Certificata (PEC) di cui è titolare il candidato; a mezzo Raccomandata A/R; mediante consegna a mano presso gli uffici del Comune.

Potrebbe interessanti anche:

Una famiglia alla guida della Caritas di Termoli-Larino

Il vescovo, mons. Gianfranco De Luca ha nominato i coniugi, il diacono Vito Chimienti e su…