Continuano le operazioni dei Carabinieri in tutto il territorio della provincia di Isernia, per debellare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti ed altri reati di particolare allarme sociale. Nel fine settimana appena trascorso, a poche ore di distanza dal blitz che aveva portato i carabinieri a smantellare una rete criminale dedita al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti, con l’arresto di sei spacciatori, l’esecuzione di quindici perquisizioni domiciliari e il sequestro di numerose dosi di cocaina, sostanze da taglio e denaro contante, quale provento dell’attività di spaccio, in cui venivano impiegati anche bambini di età compresa tra i due e i quattordici anni, altre due persone sono state tratte in arresto, una denunciata e sottoposti a sequestro oltre sessanta grammi di hashish. A Venafro, i militari della locale Stazione hanno eseguito l’arresto di Ciro Avallone, 44enne originario di Marano di Napoli, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Isernia, dovendo lo stesso espiare una condanna ad un anno di detenzione domiciliare perché ritenuto responsabile dell’attività di spaccio di sostanze stupefacenti del tipo eroina, condotta negli ultimi anni nel territorio della provincia pentra. A Castelpetroso, i Carabinieri della Stazione di Cantalupo del Sannio e quelli della Stazione di Sesto Campano, hanno invece rintracciato e tratto in arresto Tiziano Vacca, 48enne, originario di Castelpetroso e residente a Sesto Campano, il quale invece deve scontare la pena di anni due di reclusione presso la casa di lavoro di Vasto, poichè ritenuto responsabile di una serie di reati contro la persona ed il patrimonio commessi nel recente passato in provincia di Isernia. Infine, nei della stazione ferroviaria di Isernia, i carabinieri hanno fermato un 20enne incensurato del posto, trovato in possesso di involucri contenenti complessivamente circa sessanta grammi di sostanza stupefacente del tipo “hashish”. Il giovane è stato accompagnato in caserma dove è scattata nei suoi confronti una denuncia per detenzione ai fini di spaccio e il sequestro della droga detenuta.

Potrebbe interessanti anche:

Dopo due anni di stop dovuto alla pandemia, l’associazione Notti Mediterranee di Roccavivara presenta il programma delle iniziative 2022

Dopo due anni di stop dovuto alla pandemia, l’Associazione Notti Mediterranee di Roccaviva…