26 C
Campobasso
martedì, Luglio 16, 2024

Ittierre e associazione “Verso il distretto Moda Molise-Sannio”. Proposte e speranze per il futuro

AttualitàIttierre e associazione "Verso il distretto Moda Molise-Sannio". Proposte e speranze per il futuro

di LUCIA LOZZI

Tanti i dipendenti presenti, le domande e le speranze che si ripongono in progetti, idee e proposte. Un confronto aperto, preoccupato per il futuro ma anche realista e propositivo. Un’analisi delle competenze, dei limiti, dei meriti, degli ostacoli, delle esigenze,degli obiettivi, delle difficoltà ma anche delle motivazioni e delle forze da mettere in campo e condividere con, da e per gli imprenditori. Il dipartimento di ingegneria industriale, dell’informazione e di Economia dell’Università Statale degli studi dell’Aquila, grazie al professore Luciano Fratocchi, conferma il sostegno a quanti avranno idee e proposte imprenditoriali . Conferma il sostegno perche’ ogni proposta venga vagliata, perche’ creare il distretto moda significa attrarre aziende dall’esterno, aziende italiane e straniere che vengano ad investire qui perche’ c’e il capitale umano, un capitale umano unico, creare auto imprenditorialità perché’ l’idea venga vagliata sia come imprenditore, che dipendente, che agenzia di beni e servizi. Vagliare le opportunità che il mercato può offrire alla crescita economica e all’occupazione. Fratocchi “era un idea il distretto ora e’ realtà , e’ fondamentale cogliere questa opportunità , c’è bisogno di un prodotto certificato italiano al 100% , ci sono paesi che vogliono il prodotto italiano. Il nostro MADE in ITALY puo’ realizzarsi in un distretto: dall’idea imprenditoriale al business plan, alla valorizzazione di ciò che si sa fare, all’individuazione dell’idea, quali bisogni ci sono, chi sono i clienti, capire come valorizzare quello che si sa fare, verso quali clienti e come si e’ evoluto il settore del l’abbigliamento, cogliere l’innovazione di stile di materiali e di funzioni d’uso. Reinventarsi, come ripartire , come rimettersi in discussione. Business model vicino e a supporto di chi vuole fare impresa. Il modello della grande azienda integrata e’ finito. Non funziona più. Per questo il distretto può essere una soluzione alla grande azienda. La domanda e’: con quello che so fare, come posso creare lavoro e valore per qualcuno. Come mi relaziono perche’ le mie competenze siano distintive, migliori di quelle degli altri” . Non un training autogeno ma uno stimolo ad una rinnovata consapevolezza di ognuno. Presente Santolini , Euridit e anche Il Sindaco Pettoranello Andrea Nini ” noi ci saremo come Comune e metteremo le nostre forze in campo per far capire agli imprenditori che devono venire ad investire in Molise perché noi abbiamo competenze e maestranze valide e alle Istituzioni che siamo una grande realtà che puo’ ancora tanto per riportare il nostro Molise alla ribalta”. Intenzione e’ sottoporre agli Organi Istituzionali una proposta che salvaguardi e favorisca la valorizzazione delle competenze e dei posti di lavoro. Proposte che si possono incontrare ed essere complementari con quelle che sono le azioni messe in campo dalla Regione. In collegamento via Skype Giulio Falasco ha sottolineato il ritorno del Made in ITALY:” tanti imprenditori ricercano una manifattura 100% made in Italy e delle opportunita’ , prodotto, manifattura cultura e educazione”. Nei prossimi giorni il Comitato Tecnico-Scientifico coordinato dal prof. Luciano Fratocchi e dal dott. Alberto Santolini, inizierà a sviluppare quanto dibattuto nell’assemblea con le proposte che perverranno dagli associati e dal gruppo di lavoro. Appuntamento, quindi a breve, per le idee e nuovi incontri per elaborarle e concretizzarle in una proposta da sottoporre agli Organi Istituzionali che, valorizzando le competenze del nostro territorio, sappia creare nuove opportunità occupazionali e per il settore.

Ultime Notizie