Home Attualità Zuccherificio, Pasini lancia appello agli agricoltori molisani: “Coltivate bietola”
Attualità - Evidenza - QD - 25 Febbraio 2015

Zuccherificio, Pasini lancia appello agli agricoltori molisani: “Coltivate bietola”

I progetti sono tanti, così come le cose da fare ma il tempo a disposizione è minimo. Per questo il nuovo gestore dello Zuccherificio Diego Volpe Pasini chiede aiuto anche ai sindaci del Basso Molise che ha voluto incontrare in azienda perché invitino gli agricoltori a coltivare bietole. Mancano infatti i terreni e molti sono incolti. Una situazione – secondo Pasini – inaccettabile soprattuto ora che l’azienda deve diventare punto di riferimento del mondo agricolo. C’è l’ok degli bieticoltori della Puglia, dell’Abruzzo e delle Marche, ma i costi di trasporti sono eccessivi. “Se li abbattiamo abbiamo fatto un passo in avanti enorme -ha dichiarato – Non è tollerabile avere ettari di terreni irrigui qua intorno e dover andare fuori, la bietola deve essere molisana” ha conlcuso lanciando un accorato appelloai bieticoltori e al mondo agricolo, ma anche ai proprietari terrieri del Molise vogliamo lanciarlo: se avete terreni liberi o incolti metteteceli a disposizione, dateceli in affitto noi li prendiamo in conduzione, troviamo subito un accordo che non vi espone neanche a un rischio ma abbiamo bisogno di bietola molisana”. “Questa fabbrica deve lavorare con il mondo agricolo molisano e siamo pronti a fare tutti gli accordi possibili da domani mattina senza esporre nessuno a nessun tipo di rischio. È un messaggio chiaro e preciso parte da quest’anno una fabbrica che sarà il centro di decine di migliaia di ettari del Molise”. Pasini ha poi annunciato che andrà in Regione per chiedere la disponibilità dei cento ettari incolti della ex azienda Pantano ben visibile dalla Bifernina. In caso di risposta positiva “già da domani andiamo con i trattori e li seminiamo” ha detto Pasini che ha trovato comprensione ed entusiasmo da parte dei sindaci disposti a dare il loro contributo. Il nuovo patron dello Zuccherificio ha spiegato l’intenzione di diversificare la produzione e di fa lavorare l’essicatoio 12 mesi all’anno, sia per avere la frutta “ma anche perché abbiamo bisogno di produrre mangime” ha detto confermando l’interesse per il mondo avicolo. Nell’ambito poi delle operazione di marketing che si stanno attuando per rilanciare lo zucchero molisano Pasini ha anticipato la partecipazione all’Expò di Milano nell’ambito di ‘Dolce Italia’ grazie alla collaborazione di Sergio Bertuzzi, grande esperto di zucchero italiano. appello ai bieticoltori e al mondo agricolo, ma anche ai proprietari terrieri del Molise vogliamo lanciarlo: se avete terreni liberi o incolti metteteceli a disposizione, dateceli in affitto noi li prendiamo in conduzione, troviamo subito un accordo che non vi espone neanche a un rischio ma abbiamo bisogno di bietola molisana”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Coronavirus, 6 nuovi positivi su 504 tamponi processati. Scendono i ricoveri e nessuno più in Terapia Intensiva, da registrare anche altri guariti

Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Molise, a fronte di un significativo aumento…