Home Attualità Università via da Isernia, Iorio parla di ripicche e chiede intervento della Regione
Attualità - Evidenza - QD - Regione - 12 Gennaio 2015

Università via da Isernia, Iorio parla di ripicche e chiede intervento della Regione

Università a Isernia. Sugli sviluppi della delicata vicenda, prende posizione anche l’ex governatore, Iorio, che afferma: “A causa di un litigio e per effetto di una vera e propria ripicca, si decide di chiudere la sede universitaria nel centro storico di Isernia. La Regione ha il dovere di dire la sua e di far sapere se condivide o meno il deliberato del Senato Accademico dell’Università. Solo un anno fa, il Consiglio regionale – su mia proposta – decise di tenere aperta la sede in questione, ed impegnò all’unanimità i fondi necessari per sostenere questa struttura. Oggi, silenzio assoluto. Voglio ricordare che il Presidente della Regione, insieme al Rettore, e a un rappresentante degli studenti, è componente di un ufficio di direzione per la programmazione universitaria! E la Regione Molise ha tutto il diritto di essere coinvolta nelle scelte che determinano conseguenze e/o ricadute, anche in termini economici, sul territorio molisano. Non è possibile sopportare decisioni unilaterali da parte di un Senato Accademico, in barba ad ogni confronto con le istituzioni interessate! Spero si riapra immediatamente un dialogo: chiederò che il Consiglio regionale si faccia ancora una volta carico di intervenire sulla questione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Bojano – Una quindicina di alunni positivi, il sindaco Ruscetta chiude l’istituto comprensivo

Il dato nuovo, decisamente allarmante, arriva da Bojano, dove nelle ultime ore sono risult…