Home Attualità Tagliato il gas alla scuola di San Lazzaro, sindaco Brasiello in questura
Attualità - Evidenza - QD - Regione - 10 Gennaio 2015

Tagliato il gas alla scuola di San Lazzaro, sindaco Brasiello in questura

Decisamente senza pace la scuola elementare di san Lazzaro, appartenente al circolo didattico della Giovanni XXIII. Infatti, dop un giorno di stop alle lezioni, causato dal guasto all’impianto di rsicaldamento, è arrivato anche il sabotaggio. Se ne occuperà la questura dove il sindaco Brasiello si è recato in mattinata dopo aver appreso quanto accaduto in nottata. In particolare, uno o più ignoti, durante la notte appena passata, hanno scavalcato la recinzione posteriore della scuola elementare, avvicinatisi alla centrale termica, hanno chiuso la manopola del gas che alimenta la caldaia del plesso scolastico. Così, anche questa notte, blocco dell’impianto di riscaldamento e rischio di una nuova chiusura della scuola primaria di san Lazzaro. Il sindaco ha parlato di un evidente tentativo di sabotaggio e scattate le foto della manopola del gas bloccata, le ha portate in questura presentando denuncia contro ignoti. Alla luce di quanto accaduto in nottata, anche l’episodio di qualche giorno fa, quello della chiusura dell’impianto dell’acqua che alimenta la caldaia, assume un altro aspetto: misterioso e inquietante. Probabilmente c’è qualcuno che ce l’ha con la scuola elemntare di san Lazzaro, bisognerebbe capire perchè. Intanto, questa mattina i bambini sono tornati regolarmente a scuola con gli impianti di riscaldamento riaccesi dopo l’ennesimo stop provocato da mani sconsociute. (edg)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Bojano – Una quindicina di alunni positivi, il sindaco Ruscetta chiude l’istituto comprensivo

Il dato nuovo, decisamente allarmante, arriva da Bojano, dove nelle ultime ore sono risult…