Potrebbe essere stato un malore a causare il grave incidente che si è verificato sulla statale 85 Venafrana, a pochi metri dall’autovelox di Macchia d’Isernia. Ha perso la vita Ugo Catalano, 78 anni, di Capracotta. Ferita la moglie che viaggiava con lui e gli occupanti dell’altra auto coinvolta nel terribile scontro frontale, un uomo e una donna di Capriati a Volturno e Prata Sannita. Il pensionato, alla guida della sua Fiat Sedici, stava procedendo in direzione Isernia quando si è scontrato frontalmente con la Fiat Cinquecento, a sua volta diretta nell’Alto Casertano. L’impatto è stato violentissimo. La Fiat Sedici si è ribaltata. Per Ugo Catalano non c’è stato purtroppo nulla da fare. I soccorritori del 118 lo hanno trovato privo di vita, mentre i Vigili del fuoco hanno provveduto a liberare le tre persone ferite. Erano rimaste incastrate nelle due utilitarie. Sono state trasportate d’urgenza all’ospedale Veneziale, ma non sarebbero in pericolo di vita. Sulle cause dell’incidente indaga la Polizia stradale di Isernia, sul posto insieme ai colleghi di Agnone. L’idea che la causa dello scontro sia riconducibile a un malore sembra essere la più convincente, ma almeno per ora gli agenti della Stradale non scartano altre ipotesi. Le testimonianze raccolte potrebbero rivelarsi decisive. Un automobilista che ha assistito alla scena avrebbe visto sbandare per una manciata di metri l’auto del pensionato. Poco dopo lo schianto. Per consentire l’intervento dei soccorritori il tratto della statale 85 interessato dall’incidente è rimasto chiuso per quasi due ore. Il traffico è stato deviato sulle strade secondarie.

Potrebbe interessanti anche:

Isernia, raccolta firme per l’associazione “Non ti scordar di me”

L’associazione Non ti Scordar di me, in Piazza Stazione oggi a Isernia per una raccolta fi…