È stata inaugurata a Chiauci la Prima Opera d’Arte Pubblica della Casa Museo, dal titolo: “Grandragoneperterradicoppa”. È una Scultura in rame sagomato e contenitore in ferro, collocata sulla facciata esterna della Casa Museo. Alla cerimonia ha partecipato anche il Commissario Prefettizio Giuseppina Ferri. L’opera nasce dalla committenza dall’allora sindaco di Chiauci, Egildo Di Pilla, all’artista Antonio Mascia che vive e lavora a Torino ma la cui famiglia è originaria di Chiauci. Il soggetto dell’opera è ispirato al Santo Patrono del paese, San Giorgio. La figura del Santo è nume tutelare di numerosi Comuni del territorio italiano, tra cui vi è la Città di Ferrara che ha indetto un bando pubblico nel 2014 invitando i numerosi “comuni sangiorgeschi” a partecipare alla Mostra Nazionale di Scultura Contemporanea dal titolo “San Giorgio, il Drago e la Principessa – L’eterna lotta tra Mito e Fantasia”. La scultura di Antonio Mascia è stata selezionata ed esposta dal 12 al 24 aprile 2014, nella rinascimentale piazzetta di Santa Maria a Ferrara, nell’ambito dell’esposizione che vedeva abbinate le opere degli artisti, e dei Comuni invitati, a specifici luoghi storici urbani ferraresi. In naturale continuità, anche qui a Chiauci l’opera rivela un legame con il contesto in cui si trova inserita, fin dal titolo “grandragoneperterradicoppa” che richiama esplicitamente il suggestivo borgo medievale, conosciuto nella parlata locale come “terra di coppa”, attraversato da una delle “rue” più antiche, la via tre Porte sulla quale si affaccia la Casa Museo. In occasione della presentazione della scultura s’inaugura anche la nuova istituzione culturale comunale nata grazie alla donazione di alcuni chiaucesi che hanno messo a disposizione della comunità le abitazioni sfitte e ormai disabitate per un piano di rilancio del centro storico gestito dall’amministrazione comunale in collaborazione con la Pro Loco e le associazioni del territorio. Come primo progetto culturale della neonata Casa Museo, una esposizione di una cinquantina di opere su carta realizzate da Antonio Mascia che è notoriamente conosciuto come il “Cartoliniere”, con all’attivo numerose mostre in Italia e all’estero.

Potrebbe interessanti anche:

Luoghi del cuore Fai, Museo dei Misteri in testa alla classifica

Il ‘Museo dei Misteri’ di Campobasso si conferma al primo posto, tra migliaia …