Home Apertura Vaccino antinfluenzale, in Molise sospese tutte le vaccinazioni con il Fluad
Apertura - Attualità - Evidenza - QD - Regione - 29 Novembre 2014

Vaccino antinfluenzale, in Molise sospese tutte le vaccinazioni con il Fluad

Mentre in tutta Italia cresce l’allarme per le morti sospette legate al vaccino della Novartis, dalla Regione Molise il direttore generale per la Salute  ha diramato un avviso rivolto ai vertici dell’Asrem  con il quale sollecita la sospensione delle vaccinazioni. Una sospensione che riguarda tutti i lotti del vaccino Fluad, non solo i due dai quali proverrebbero le dosi incriminate. Una decisione assunta in via precauzionale, in attesa di chiarimenti da parte deille autorità competenti, tra cui l’Aifa, l’Autorità italiana per il farmaco. Proprio l’Aifa dovrebbe fornire indicazioni più precise il prossimo 2 dicembre. Ma fino a quale momento la Regione ha preferito seguire la linea della pridenza, sospendendo la vaccinazioni con le dosi prodotte dalla Novartis.

Intanto , in relazione al decesso della donna di San Felice del Molise, la Procura di Larino ha deciso di fare chiarezza. La 79enne era deceduta  all’ospedale di Termoli con la diagnosi di meningite batterica.

<<L’inchiesta per omicidio colposo a carico di ignoti – ha spiegato a Telemolise il procuratore, Ludovico Vaccaro – è stata doverosamente aperta dopo la notizia di una morte che potrebbe essere ricollegata alla somministrazione del vaccino antinfluenzale.Non ci sono al momento indagati e – ha precisato Vaccaro – non è indagato il medico che ha somministrato il la dose per il quale non c’è alcun sospetto di responsabilità>>.

La Procura frentana ha deciso di disporre l’autopsia e sono in corso le procedure per riesumare la salma al cimitero di San Felice.

All’esame in programma all’inizio della prossima settimana prenderanno parte un medico legale e un infettivologo.

La consulenza degli esperti dovrà accertare un eventuale nesso di causa effetto tra la dose di vaccino somministrata il 14 novembre e la morte della donna avvenuta quattro giorni dopo all’ospedale San Timoteo.

Tutto, dunque, ancora da stabilire dopo il divieto di utilizzo di due lotti del vaccino antinfluenzale Fluad da parte dell’Agenzia italiana del farmaco a scopo esclusivamente cautelativo.

Intanto, ai primi tre casi di morti sospette, due in Sicilia e uno in Molise, se ne sono aggiunti altri per i quali sono in corso gli accertamenti che considerano anche lo stato di salute dei pazienti, la loro età ed eventuali patologie da cui erano affetti.

Sulla base dei primi dati il direttore generale dell’Aifa, Luca Pani, ha spiegato che <<non ci sono evidenze che ci sia una contaminazione del prodotto>> e <<che non ci sono stati difetti di produzione>>.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Sessano. La “Serena Senectus” dona defibrillatore al Pronto Soccorso di Isernia

Gesto di vicinanza socio/umanitaria a chi sta lottando nel presente momento di difficoltà …