Home Attualità Berlusconi: «Al Quirinale figura condivisa. Noi voteremmo Amato»
Attualità - Italia - Politica - QD - 29 Novembre 2014

Berlusconi: «Al Quirinale figura condivisa. Noi voteremmo Amato»

«Sono partigiano» sorride Berlusconi, nel senso che è di parte: «E partigianamente penso che prima venga l’elezione del presidente della Repubblica e poi vengano le riforme». Renzi è servito, è proprio quello che non voleva sentirsi dire. Ma visto che il premier sulla legge elettorale aveva «modificato il patto in corso d’opera», il Cavaliere ha deciso di prendersi la rivincita, e approfittando dell’imminente corsa per il Colle chiede ora di cambiare il timing: intanto si stringa l’accordo sul prossimo inquilino del Quirinale, dopo si chiuderà l’intesa sull’Italicum e le riforme costituzionali. È chiaro che non è più la stessa cosa.

leggi tutto su Il Corriere della Sera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Legambiente: inquinamento Venafro, subito caratterizzazione delle polveri

Le recenti notizie in merito alla situazione di Venafro (centralina di Via Campania) evide…