Home Attualità Banconote taroccate, colpo in una sala giochi e in un distributore
Attualità - Evidenza - QD - Regione - 27 Novembre 2014

Banconote taroccate, colpo in una sala giochi e in un distributore

Colpo grosso dei soliti ignoti, a Isernia, ai danni di una sala giochi e di un distributore di benzina.
La tecnica ricorda un po’ i film di Totò e Peppino, chiaramente rivista e corretta in chiave moderna.
Questa volta la banda ha ingannato non solo le persone truffate, ma anche i marchingegni elettronici che, fino a prova contraria, dovrebbero essere inviolabili.
E parliamo dei lettori ottici che accettano banconote, per cambiarle in monete o per erogare carburante.
È successo così che, infilando ben 36 bigliettoni taroccati da cinquanta euro, gli ignoti hanno portato via milleottocento euro in monete sonanti dalla macchinetta che cambia le banconote presso la sala giochi.
Stesso discorso, più limitato, presso il distributore di benzina, dove i falsari hanno pensato bene di fare il pieno, prima di scappare via da Isernia. Il bello è che non si trattava di banconote falsificate in maniera perfetta, tanto da trarre in inganno i lettori ottici, bensì di copie in carta comune, con scritto su ‘facsimile’.
Carta comune, però, con un piccolo particolare: il rettangolino metallico che è in basso a destra della banconota normale e che serve a renderla ancora più sicura, era stato falsificato alla perfezione, tanto da ingannare i lettori ottici di cambiavalute e distributore di benzina. Insomma, una truffa ben escogitata che, come conseguenza, ha avuto il blocco dell’accettazione dei biglietti da cinquanta euro, sia ai distributori di carburante di Isernia, sia al cambiavalute della sala giochi. (edg)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Coronavirus, 6 nuovi positivi su 504 tamponi processati. Scendono i ricoveri e nessuno più in Terapia Intensiva, da registrare anche altri guariti

Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Molise, a fronte di un significativo aumento…