29.7 C
Campobasso
mercoledì, Luglio 17, 2024

Esattorie, nuova sconfitta per Frattura

AperturaEsattorie, nuova sconfitta per Frattura

Vertenza Esattorie, svolta decisiva a Campobasso, dove la Corte d’appello ha respinto il ricorso della Regione e dei comuni di Campobasso e Viterbo contro l’omologa del concordato da parte del tribunale di Isernia.
Una sconfitta, in particolare per la Regione, che puntava al fallimento di Esattorie per evitare il pagamento di diversi milioni di euro per il bollo auto ancora in contenzioso con la società dei fratelli Marcucci.
Stesso discorso per i comuni di Campobasso e Viterbo. Entrambi puntavano al fallimento per evitare di pagare il dovuto nei rapporti tra il dare e l’avere con Esattorie Spa.
Così, fatti alla mano, viene confermata ancora una volta la correttezza dell’operato di Esattorie, finita in crisi di liquidità non per errori dei soci, ma solo perchè i suoi maggiori clienti, gli enti pubblici, non pagavano i corrispettivi dovuti, a partire dal bollo auto della regione Molise.
Ora, dopo la sentenza della Corte d’appello di Campobasso, strada in discesa per il concordato di Esattorie, un concordato che ha fatto storia in Italia, perchè messo in atto da una socioetà teoricamente in ‘bonis’ ma nei fatti senza liquidità per la stretta sui pagamenti pubblici.
E a dimostrazione di quanto sia ancora critica la situazione, c’è la riprova del bando d’appalto fatto dalla Regione per l’affidamento dei servizi di riscossione. I costi sono talmente alti che i comuni molisani ci dovranno pensare e ripensare prima di aderire alla convenzione insieme alla Regione. Quella della riscossione resta quindi una questione ancora irrisolta, almeno in Molise.
Stesso discorso per i 70 ex dipendenti di Esattorie. La cassa integrazione sta finendo e per loro ancora non si trova una soluzione, il dramma è dietro l’angolo. Altre famiglie senza reddito in un Molise sempre più disperato.
Enzo Di Gaetano

Ultime Notizie