Home Attualità Isernia, passa il primo bilancio di Brasiello
Attualità - Evidenza - QD - Regione - 31 Ottobre 2014

Isernia, passa il primo bilancio di Brasiello

Passa il bilancio a Palazzo San Francesco tra le urla e le proteste dei consiglieri di minoranza che hanno tentato di tutto per far cambiare idea a Brasiello e al Centrosinistra.
Nulla da fare, le famiglie isernine devono prepararsi a un esborso totale di venti milioni fino al 2016.
Soldi che finiranno a Palazzo San Francesco per mandare avanti la macchina comunale, ma con quale beneficio per i cittadini ancora non lo si è capito.
E se l’amministrazione Melogli è passata alla storia come quella che non ha mai messo le mani in tasca agli isernini, non sarà così per l’amministrazione Brasiello, che ha già preannunciato una lotta senza quartiere all’evasione fiscale, ovvero a quelle famiglie che non pagano Tasi, Tari, Imu e acqua.
Ma come lottare contro l’evasione, senza un servizio di riscossione coatta, dopo la chiusura di Esattorie, per ora resta un mistero.
Tornando ai lavori del consiglio, da sottolineare la polemica tutta interna alla minoranza scoppiata con le parole di Stefano Testa che criticava Gianni Fantozzi per non aver concordato il suo intervento con gli altri consiglieri di minoranza. (edg)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Bojano – Una quindicina di alunni positivi, il sindaco Ruscetta chiude l’istituto comprensivo

Il dato nuovo, decisamente allarmante, arriva da Bojano, dove nelle ultime ore sono risult…