26 C
Campobasso
martedì, Luglio 16, 2024

Eccezionale ritrovamento a Venafro scoperti resti dell’età del Bronzo

AttualitàEccezionale ritrovamento a Venafro scoperti resti dell'età del Bronzo

Ritrovamenti di un insediamento umano risalenti all’età del bronzo. Qualcuno già parla di una scoperta paragonabile a quella del sito del paleolitico. È ancora presto per confermarlo, tutto dovrebbe essere svelato dal sovrintendente Famiglietti martedì prossimo, ma le indiscrezioni corrono. Così ci siamo recati sul posto, in contrada Camiciole a Venafro, dove sono in corso i lavori del metanodotto. Ebbene le immagini parlano da sole. Le tende bianche sono quelle dei tecnici della sovrintendenza regionale che, da giorni, coperti dal più assoluto riserbo, stanno esaminando i resti venuti alla luce durante gli scavi del metanodotto. Si parla, ma non ci sono conferme, del ritrovamento dello scheletro di un bambino, ma quelle che sono evidenti, sono le tracce di un antichissimo insediamento umano, datato migliaia di anni fa, forse all’età del bronzo, che va da 12mila a 3500 anni prima di Cristo. Mistero fitto su cosa sia stato realmente trovato, ma si tratta sicuramente di reperti di assoluto valore. Abbiamo contattato Famiglietti e il sovrintendente non ha voluto rilasciare nessuna dichiarazione. Ha detto solo: “parlerò martedì nel corso di una conferenza stampa”. (edigaetano)

Ultime Notizie