29.7 C
Campobasso
mercoledì, Luglio 17, 2024

Via da Pettoranello la nuova Ittierre

AperturaVia da Pettoranello la nuova Ittierre

La Oti, Officine Tessili Italiane, si avvia a cambiare sede, ancor prima di iniziare a produrre. Infatti l’incontro tra gli emissari di Antonio Rosati e la gestione commissariale della vecchia Ittierre, proprietaria dell’intera struttura di Pettoranello, ha avuto esito del tutto negativo.
I commissari hanno detto chiaro e tondo che il fitto annuo di settecentomila euro non può subire alcun ridimensionamento, mentre Antonio Rosati chiedeva una notevole riduzione dell’importo, anche per poter partire senza l’aggravio di eccessivi costi fissi.
La contestazione sui fitti già era una costante del passato, tant’è che la gestione di Antonio Bianchi aveva anch’essa un contenzioso in corso con la gestione commissariale.
A questo punto, due sono i possibili scenari: il primo è che Antonio Rosati invochi la continuità aziendale collegata al fitto di azienda, chiedendo il rispetto del contratto in corso con la vecchia Ittierre e dando via a un lungo contenzioso giudiziario; il secondo scenario possibile è quello che vede la Oti di Antonio Rosati trasferirsi in un’altra sede, più abbordabile per costi fissi e anche meno pretenziosa rispetto a Pettoranello, visto che si parte con una cinquantina di addetti. E si torna a parlare di un possibile affitto della sede della ex Gtr a Monteroduni, attualmente di proprietà del Gruppo Colella, lo stesso che aveva anche presentato un’offerta in concorrenza con Rosati.
Intanto, sempre a proposito di impegni da onorare, la gestione commissariale ha avviato il recupero giudiziario della fideiussione da dodici milioni di euro a carico della Regione Molise. Quei soldi sono dovuti affermano i commissari Chimenti, Spada e Ciccoli e la Regione Molise dovrà pagare.
Sarà pur vero, ma la domanda è: dove li prenderà?

Ultime Notizie